Stefano Lucidi, M5s, perché Spoleto è senza protezione civile?

La versione disponibile del Piano risale al 2009 e non è mai stata aggiornata

Stefano Lucidi, M5s, perché Spoleto è senza protezione civile?

Stefano Lucidi, M5s, perché Spoleto è senza protezione civile?

Ecco io sarei andato a chiedere questo al Prefetto di Perugia. Perché nonostante il requisito di Legge preciso e chiaro, il Comune di Spoleto risulta privo del dovuto aggiornamento del piano di protezione civile, fatto certificato anche dagli ispettori di qualità per la certificazione EMAS i quali hanno rilevato il caso pur sottovalutando l’importanza del contesto specifico.
E per chiarire la vicenda con Atto n. 4-08710 – pubblicato il 20 dicembre 2017 ho presentato una interrogazione parlamentare per chiedere chiarimenti sull’iter di certificazione ambientale del Comune di Spoleto e indirettamente quindi per fare luce su una vicenda gravissima a mio giudizio.
La versione disponibile del Piano risale al 2009 e non è mai stata aggiornata. Che valore può avere un documento di sicurezza ed emergenza risalente al 2009? Il Comune di Spoleto con il Piano di Protezione Civile indica le misure necessarie alla salvaguardia e all’incolumità della popolazione, nonché le modalità di intervento, al verificarsi di una situazione d’emergenza e il documento iniziale fu approvato con delibera di giunta comunale n. 384 del 30.12.2009 praticamente 8 anni fa.
Ho già inviato copia dell’interrogazione al prefetto di Perugia, nonché all’ISPRA (Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale) per competenza e conoscenza in materia, per chiedere una interpretazione e un intervento urgente in materia, ennesimo atto contro quella che probabilmente sarà ricordata come la peggiore amministrazione di sempre a Spoleto.

Stefano Lucidi – M5S

PS. rinnovo il mio attestato di stima invece per il gruppo di volontari della Protezione Civile di Spoleto, sempre disponibili e preparati un esempio di grande valore sociale e morale.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*