Un Tributo alla Passione Ciclistica: Il 4° Memorial Francesco Cesarini a Spoleto

Un Evento di Ciclismo Giovanile che Celebra il Leggendario Francesco Cesarini

Un Tributo alla Passione Ciclistica: 4° Memorial Francesco Cesarini

Un Tributo alla Passione Ciclistica: Il 4° Memorial Francesco Cesarini a Spoleto

Spoleto è stata la cornice di un evento di ciclismo giovanile davvero memorabile: il 4° Memorial Francesco Cesarini. Il Bici Club Spoleto “Castellani Impianti” ha visto i suoi sforzi organizzativi ricompensati da un’affluenza record di oltre 200 partecipanti, rendendo l’evento uno dei più significativi a livello nazionale per questa categoria.

Il suggestivo circuito del Giro della Rocca Albornoziana ha attirato squadre, famiglie e giovani ciclisti da ogni angolo d’Italia. L’evento è un omaggio al ricordo del defunto campione di ciclismo Francesco Cesarini, che negli anni ’70 iniziò la sua brillante carriera proprio ai piedi dell’imponente monumento di Spoleto. La sua carriera fu segnata anche dalla maglia azzurra della nazionale e dalla vittoria del Giro d’Italia dilettanti, come veniva chiamata all’epoca la competizione Under23.

Il Bici Club Spoleto, guidato dal presidente Siro Castellani e dal Team manager Paolo Orazi, ha ricevuto un elogio speciale per l’organizzazione dell’evento. Al termine delle gare, sono iniziate le premiazioni, durante le quali è stato riservato un momento per premiare le classi 4^A e 4^B della scuola primaria di San Giacomo, vincitrici del concorso di disegno “Pedalando nei Sogni”, evento collaterale al Memorial sportivo.

L’evento ha offerto spettacolo ed emozioni, anche grazie alla presenza amichevole dell’ex grande campione Danilo Di Luca. Un ruolo importante è stato svolto dal Panathlon club Clitunno, presieduto da Claudio Menichelli, che ha rappresentato e garantito l’aspetto etico dell’evento, patrocinando l’intera manifestazione e curando il lavoro svolto nelle scuole. Questo lavoro ha portato alla realizzazione di decine di elaborati inseriti nel concorso di disegno, dove sono emerse abilità, originalità e creatività.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*