Muore donna a Spoleto per sospetta reazione al vaccino Fluad

SPOLETO – Sarebbe una donna di Spoleto, morta cinque giorni fa, il probabile tredicesimo caso di reazione mortale al vaccino antinfluenzale “Fluad”. In un primo momento la notizia, che pare sia arrivata direttamente dall’Agenzia italiana del Farmaco, parlava di un decesso a Terni. e’  probabile che l’associazione territoriale sia legata, non alla città, ma alla competenza della Usl Umbria 2. Il decesso, per altro, sarebbe avvenuto a casa e si tratterebbe di una donna ultraottantenne. Il decesso e” avvenuto mercoledi” scorso nell”abitazione dell”anziana. E” quanto comunica la direzione alla Sanita” della Regione Umbria che aggiunge: il vaccino influenzale somministratole non appartiene ai due lotti segnalati dall”Aifa (Agenzia Italiana del farmaco), che non sono stati acquistati ne” distribuiti da nessuna Azienda sanitaria dell”Umbria. L’83enne era affetta da gravi patologie, per le quali assumeva molti farmaci, ed è morta dopo 24 ore dalla somministrazione del vaccino antinfluenzale Fluad della Novartis di Siena. Si ritiene importante precisare – prosegue la direzione Sanita”, in una nota della Regione – che finora nessuno degli accertamenti avviati dalla casa farmaceutica, ne” dall”Istituto Superiore di Sanita” e da Aifa ha stabilito una qualche forma di correlazione tra la somministrazione del vaccino e i decessi accaduti. Tutte le segnalazioni finora effettuate hanno quindi significato precauzionale.

[divider]

Nota Novartis sospensione due lotti

https://www.spoletooggi.it/wp-content/uploads/2014/11/Nota-stampa-Novartis_281114a.pdf

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*