Ospedale Spoleto, sindaco e vicesindaco incontrano assessore Barberini e direttore Fiaschini

Nefrologia e dialisi di Spoleto, importanti innovazioni per le cure a domicilio

Ospedale Spoleto, sindaco e vicesindaco incontrano assessore Barberini e direttore Fiaschini  Nella giornata di ieri si è tenuta una riunione presso la Residenza comunale in merito alla situazione odierna del presidio ospedaliero di Spoleto, alla quale hanno partecipato, oltre al Sindaco, Umberto de Augustinis, ed al vice Sindaco, Beatrice Montioni, l’Assessore regionale alla salute, Luca Barberini, ed il Direttore generale dell’Azienda Usl Umbria 2, Imolo Fiaschini.

Il Sindaco, dopo aver ringraziato gli intervenuti, ha esposto dettagliatamente i motivi di preoccupazione espressi da più parti a riguardo alle strategie in merito al futuro dell’Ospedale di Spoleto ed alla conseguente efficienza, sottolineandone l’assoluta centralità ed essenzialità sia in relazione allo sviluppo della Città, particolarmente idonea a recepire strutture di cura specializzate, sia in vista dei rischi da coprire in chiave di protezione civile, anche in relazione alla funzione servente rispetto alle esigenze della Valnerina.

L’Assessore Barberini, dopo aver ricordato l’attenzione data all’Ospedale di Spoleto con un consistente investimento nella medicina robotica di oltre 3 milioni di euro, ha annunciato la molto prossima fornitura di un acceleratore lineare per la radioterapia e la collocazione di un secondo apparecchio per la tac. Ha inoltre assicurato e garantito che sarà in ogni caso mantenuto l’impegno per la piena funzionalità del Dipartimento di emergenza urgenza di secondo livello nel quadro del quale si colloca l’Ospedale di Spoleto e, in particolare, la funzionalità h 24 del laboratorio di analisi. Eventuali polemiche a riguardo sarebbero nate solo da malintesi.

Il Direttore Fiaschini ha dato rassicurazioni in merito alla presenza dei cardiologi (che dovrebbero essere 8 dal 1 novembre prossimo), e di chirurghi (8+1) con relativa turnazione anche notturna, e sulla ripresa del presidio di oculistica nelle giornate di sabato ha fatto presente che 4 anestesisti hanno firmato il relativo contratto e prenderanno servizio nei prossimi giorni. Ha manifestato preoccupazioni per la difficoltà a reperire personale per il reparto di pediatria, ma disponibilità ad istituire la culla salvavita in tempi molto rapidi. Ha fatto, infine, pervenire una tabella dettagliata in merito a presenze ed investimenti attuali e futuri per l’Ospedale di Spoleto, che sarà posta a disposizione degli interessati presso il Comune.

Il Sindaco ha sottolineato l’assoluta necessità di una continua e comune attenzione sull’Ospedale e su tutti i presidi sanitari della Città, richiedendo un monitoraggio continuo e tempestivo in materia.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*