Ospedale Spoleto: “Campagna elettorale di PD, M5S, City Forum e comunisti”

Ospedale San Matteo degli Infermi, il no della Giunta

La sezione della Lega di Spoleto non parteciperà al corteo dei partiti del 23 settembre” lo dichiara in una nota il gruppo leghista di Spoleto. “Siamo stati sollecitati da più parti a proseguire nella nostra efficace azione a sostegno di una sanità di livello, dignitosa per la nostra città – prosegue la nota – ma non intendiamo mischiarci alla vetrina di simboli di partito che scenderanno in piazza non si capisce bene a fare cosa. Nei giorni scorsi la manifestazione chiamata dal Sindaco Sisti è stata in effetti appoggiata da alcuni partiti, mentre boicottata da altri, di certo nella totale confusione dei cittadini, che non comprendono le azioni di questa amministrazione Sisti.

Si tratta di una vera e propria campagna elettorale per le prossime elezioni regionali – commentano duramente dal carroccio – che vedrà sfilare i simboli di partito PD, M5S, comunisti vari e case rosse (senza superbonus) oltre all’oramai schierato CityForum, molto City e poco Forum. Da giorni rimbalza in città il nome di Camilla Laureti quale prossimo candidato alle elezioni regionali per il centro sinistra, e quale migliore occasione di una manifestazione di piazza per strumentalizzare un tema sentito da tutti i cittadini.

La giunta Sisti dovrebbe fare chiarezza sulle proprie posizioni a dir poco altalenanti che vanno dalla condivisione delle linee regionali, passando per il rinnegare lo spostamento del baricentro del terzo polo a Foligno Nord, fino al bussare alle porte ternane, sperando nell’ardire del Sindaco Bandecchi. La Giunta Sisti è inesperta, fragile e succube del PD, il tutto a danno della città”, chiude la nota della Lega Spoleto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*