Spoleto: L’ANCRI dona un defibrillatore alla scuola primaria di Beroide

 
Chiama o scrivi in redazione


Spoleto: L'ANCRI dona un defibrillatore alla scuola primaria di Beroide

Spoleto: L’ANCRI dona un defibrillatore alla scuola primaria di Beroide

Spoleto: L’ANCRI dona un defibrillatore alla scuola primaria di Beroide, la cerimonia di consegna all’oratorio Don Bosco di San Venanzo

  • La donazione è arrivata

dall’Associazione Nazionale Insigniti dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana (ANCRI) che questa mattina, presso i locali dell’oratorio Don Bosco di San Venanzo dove da gennaio sono state trasferite le classi, ha incontrato gli alunni e le maestre in occasione della cerimonia di consegna.

Presente, insieme al Vicesindaco Beatrice Montioni, alla dirigente scolastica del I circolo Norma Proietti e del consigliere comunale David Militoni, il Presidente della sezione Foligno-Valle Umbra dell’ANCRI Gianluca Insinga. “A distanza di due anni dall’ultimo evento organizzato a Spoleto per la Giornata della legalità, oggi siamo qui per un’altra giornata all’insegna dei solidarietà e dell’aiuto reciproco e dei simboli della nostra Repubblica. Insieme al defibrillatore oggi abbiamo donato alla scuola anche le bandiere d’Italia e dell’Unione Europea”.

L’ANCRI, la cui azione è finalizzata alla divulgazione dei principi e dei valori della Costituzione Italiana, sta portando avanti a livello nazionale il progetto “Decoro della bandiere” per garantirne la corretta esposizione e il decoro in ogni sede pubblica.

  • La disponibilità del mondo dell’associazionismo nei confronti della scuola è il segno di una solidarietà

che non dovrà essere dispersa, perché rappresenta un aiuto concreto nei confronti dei nostri bambini e delle nostre bambine – ha dichiarato il Vicesindaco Montioni – Ringrazio il Presidente Insinga e l’ANCRI per questa donazione e per l’attività di beneficenza istituzionale che svolge costantemente a contatto con i più giovani”.

  • Abbiamo molto apprezzato il gesto dell’ANCRI sono state le parole della dirigente Norma Proietti

perché è un gesto che denota una vicinanza nei confronti della scuola dal punto di vista sanitario. Ad oggi tutte le scuole sono dotate di un defibrillatore, segno di un’attenzione e di una disponibilità molto importante nei confronti degli alunni e degli studenti”.

Spoleto, venerdì 5 febbraio 2021

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*