“Il carcere, la pena e la speranza” se ne parla a Spoleto

Carcere Spoleto, inaugurato il reparto di osservazione psichiatrica

“Il carcere, la pena e la speranza”. Questo il titolo del convegno, organizzato dal Comune di Spoleto e dalla Cooperative Sociale “Il Cerchio”, in programma venerdì 19 dicembre dalle ore 9:00 all’Albornoz Palace Hotel.

Patrocinato dal Ministero della Giustizia e dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, insieme alla Regione Umbria, al Sindacato Direttori Penitenziari (SI.DI.PE.), al Lions Club Spoleto e al Rotary Spoleto, il convegno verrà moderato e coordinato da Paolo Raffaelli, giornalista del TGR Umbria e da Francesco Dell’Aira in qualità di Dirigente Penitenziario.

Il dibattito riguarderà principalmente la “Situazione detentiva umbra nel nuovo contesto delineato dalle recenti modifiche legislative.

La sua integrazione nel territorio.”In Umbria infatti, nell’ultimo periodo, problemi vecchi ed altri nuovi si sono sommati ed hanno costretto gli interlocutori finali (Sindaci dei quattro comuni e Direttori delle strutture periferiche dell’Amministrazione Penitenziaria) ad affrontare la soluzione delle difficoltà, soprattutto di coordinamento, obbligandoli a sostenere una strategia di ben più ampia dimensione.

La nuova normativa in materia, che si sta nel frattempo evolvendo nella direzione di dare maggiore risalto e impulso alle misure alternative alla detenzione in carcere, ovvero di nuova introduzione (ad esempio messa alla prova e lavori di pubblica utilità), non si coniuga con la carenza di risorse finanziarie e di personale.

Il Comune di Spoleto, in collaborazione con altri soggetti pubblici e del terzo settore, è determinato ad un impegno costante di vicinanza al disagio sociale/detentivo attraverso progetti rivolti alla popolazione carceraria di Spoleto.

Partendo da queste riflessioni è stata organizzata la giornata seminariale in programma venerdì 19 dicembre, al fine di presentare agli addetti ai lavori, alle istituzioni e alla cittadinanza, diversi spunti di riflessione che riguardino sia il piano prettamente giuridico, nell’individuazione di strategie proficue nell’applicazione di quanto sancito dalla legislazione vigente, sia quello culturale, nel riuscire a trovare dei paradigmi comuni che fungano da substrato per un agire socialmente sostenibile e realmente applicabile.

Per una riflessione più ampia sul tema alle ore 16, presso il Cinema Sala Pegasus, verrà proiettato in anteprima nazionale il film “Meno male è Lunedì” di Filippo Vendemmiati, alla presenza dell’autore.

PROGRAMMA

9.00 Registrazione dei partecipanti
9.15 Saluto delle autorità
10:00 Maria Elena Bececco – Vicesindaco del Comune di Spoleto
10.15 Ornella Favero – Direttrice della rivista “Ristretti Orizzonti”
10.25 Stefano Anastasia – Presidente onorario di Antigone
10.35 Rosario Tortorella – Segretario nazionale Sindacato Direttori Penitenziari
10.45 Carlo Fiorio – Garante dei detenuti della Regione Umbria
11:00 Pausa caffè
11.20 Fabio Gianfilippi – Magistrato di Sorveglianza – Spoleto
11.30 On. Stefano Zappalà – Comitato Cittadinanza Attiva Lions
11.40 Enrico Sbriglia – Dirigente generale-Provveditore Regionale A. P. Piemonte, Valle D’Aosta e Triveneto
11.50 Rappresentanti del Parlamento/Governo della Repubblica
12:30 Dibattito
13.30 Chiusura lavori

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*