Lite al centro vaccinale a Spoleto, tra infermiera e vaccinando, il finimondo

 
Chiama o scrivi in redazione


Lite al centro vaccinale a Spoleto, tra infermiera e vaccinando, il finimondo

Lite furibonda al centro vaccinale di via Lureti a Spoleto, per un un diverbio tra il personale sanitario e un uomo per la somministrazione del vaccino contro la diffusione del contagio da Covid-19.

La discussione. secondo quanto riferiscono in Questura,  è scaturita quando l’infermiera dell’accettazione -verificato il nominativo dell’uomo – ha riscontrato che non aveva diritto ad essere sottoposto alla vaccinazione.

A quel punto, l’uomo ha scatenato l’inferno che neanche l’intervento dei medici è riuscita a placare. Nonostante i tentativi riportalo alla calma lui ha continuato urlare e inveire contro il personale sanitario. 

A quel punto, forte della sua prenotazione, l’uomo ha richiesto l’intervento della Polizia di Stato. All’arrivo degli agenti l’uomo ha spiegato agli operatori di aver prenotato la somministrazione per quel giorno e che, al momento dell’accettazione, il personale sanitario gli aveva opposto rifiuto.

Sentiti i medici, gli agenti hanno appreso che, probabilmente, vi era stato un errore dell’operatore che aveva prenotato l’appuntamento poiché, dalle verifiche effettuate, risultava che non poteva essere sottoposto a vaccinazione da Covid-19. Dopo aver riportato la calma tra le parti, gli agenti lo hanno informato del disguido e l’hanno invitato ad attenersi a un comportamento corretto e rispettoso.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*