Scandenze IMU e TASI, martedì 16 giugno il termine per il pagamento della prima rata

Martedì 16 giugno è la data fissata per il pagamento della Tasi (Tassa sui Servizi Indivisibili) e dell’Imu (Imposta Municipale Unica).

Il pagamento della prima rata della TASI è dovuta da chiunque possieda o comunque detenga un immobile adibito ad abitazione principale, secondo le aliquote approvate nel 2014: per immobili destinati ad abitazione principale e relative pertinenze (escluse le categorie di lusso A1, A8, A9), l’aliquota è lo 0.25%, mentre per gli immobili rurali classificati nella cat. D10 e nelle altre cat. catastali con annotazione di ruralità l’aliquota è del 0.10%.

Per quanto riguarda l’IMU si può scegliere di pagare in acconto del prima rata o tramite pagamento in una unica soluzione. Nel caso in cui gli immobili posseduti non hanno subito variazioni di alcun genere, l’importo IMU da pagare nel 2015 è corrispondente alla metà del totale versato nel 2014. Per la prima abitazione e sue pertinenze l’IMU è dovuta solo alle categorie A1, A8, A9 (i cosiddetti immobili di lusso) con aliquota fissata allo 0,60%. Per Le abitazioni concesse in uso gratuito a parenti in linea retta di primo grado (genitore-figlio/figlio genitore) e sue pertinenze l’aliquota è dello 0,70%. Per gli immobili concessi in locazione a canone concordato regolarmente registrati la misura dell’aliquota è lo 0,85%, mentre quella per gli immobili di proprietà dell’A.T.E.R. e delle cooperative edilizie a proprietà indivise assegnati ai soci sarà dello 0,46%. Per le Aree fabbricabili IMU allo 0,81%, mentre è allo 0,97% (0,76% a favore dello Stato e 0,21% a favore del Comune) il livello dell’aliquota per gli immobili ad uso produttivo classificati nella categoria catastale D. Per tutti gli altri immobili esclusi dalle tipologie indicate l’aliquota è di 1,06%. L’aliquota I.M.U. applicata ai terreni agricoli è il 7,6 per mille.

Il pagamento della TASI e dell’IMU dovrà essere effettuato esclusivamente a mezzo modello F.24 presso le banche e gli uffici postali o altri intermediari.

Nella pagina principale del sito istituzionale del Comune, nella sezione centrale del portale alla voce”utilità” è stato creata una pagina (scadenze IMU-TASI) con tutte le informazioni e gli strumenti per il calcolo delle imposte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*