Spoleto, al via la rassegna di concerti d’organo “Luigi Antonini”

 
Chiama o scrivi in redazione


Al via la 45^ Rassegna di concerti d’organo “Luigi Antonini”, organizzata dall’Associazione Amici di Spoleto in collaborazione con la Fondazione “Francesca, Valentina e Luigi Antonini”.

Domenica 3 Maggio a Spoleto alle ore 18 si terrà il primo appuntamento nella splendida chiesa di San Ponziano (XII secolo) con l’organista Maurizio Fornero che eseguirà brani di grandi compositori italiani del Cinquecento, Seicento e Settecento: Girolamo Frescobaldi, Bernardo Storace, Benedetto Marcello, Domenico Scarlatti, Ignazio Fiorillo, Giovan Battista Pergolesi, Giovan Battista Martini e Baldassarre Galuppi.

L’iniziativa proseguirà il 17 Maggio 2015 nella suggestiva cornice della chiesa museo di San Francesco a Trevi con un secondo concerto che avrà come protagonisti Elena Cecchi Fedi, soprano, e Alfonso Fedi, organo.

Il coordinatore della Rassegna Organistica, per molti anni diretta da Wijand van de Pol, è il maestro Paolo Sebastiani, titolare della Cattedra di Teoria dell´Armonia e Analisi presso il Conservatorio “A. Casella”, L´Aquila. Protagonista sarà l´organo antico italiano e il positivo, come solisti o associati a strumenti o voce.

La Rassegna, che valorizza strumenti d´epoca siti in chiese del territorio, è nata per iniziativa dell’Ente “Rocca di Spoleto”, incorporato dal 1983 nell’Associazione “Amici di Spoleto”, allo scopo di promuovere la conoscenza e l’uso di uno strumento di particolare fascino, parte integrante della cultura e dell’arte del territorio.

La manifestazione musicale, anche quest’anno ad ingresso gratuito, si svolge abitualmente in luoghi suggestivi della città di Spoleto e dei borghi circostanti, offrendo al pubblico spettacoli di altissimo livello in contesti storico-artistici di grande interesse.

Programma

Domenica 3 Maggio, Ore 18
Spoleto, chiesa di San Ponziano

Girolamo Frescobaldi ( 1583-1643 ), Dal Secondo libro di Toccate, Toccata I, Toccata IV, Aria detta Balletto.
Bernardo Storace ( XVII sec.), Ballo della Battaglia
Benedetto Marcello (1686-1739), Sonata V in Fa Maggiore, ( Adagio-Vivace-Presto-Allegro)
Domenico Scarlatti (1685-1757), Tema e Variazioni in la minore
Ignazio Fiorillo (1715-1787 ), Fuga per organo
Giovan Battista Pergolesi ( 1697-1763), Sonata in Fa Maggiore
Giovan Battista Martini ( 1706-1784 ), Adagio in fa minore
Baldassarre Galuppi (1706-1785), Sonata in la minore (Largo – Allegro)

MAURIZIO FORNERO – Si è diplomato in Organo e Composizione Organistica, Pianoforte e Clavicembalo presso il Conservatorio “G. Verdi” di Torino e successivamente laureato con lode in Clavicembalo. Nel 1992 è giunto, come unico rappresentante italiano, alle finali dell’European Organ Festival di Bolton (Gran Bretagna). Perfezionandosi nell’esecuzione filologica del repertorio antico, svolge da anni un’intensa attività concertistica come solista nonché in formazioni cameristiche che lo ha portato ad esibirsi in festival nazionali ed internazionali di musica antica e barocca tra cui “Musica en Catedral” di Astorga (Spagna), “Van Vlaanderen” di Bruges (Belgio), Festival Internazionale dell’Aia e di Utrecht (Olanda), “L’altro Suono-Unione Musicale” di Torino, “Festival Monteverdiano” di Cremona, Settembre Musica di Torino, Bologna Festival. Ha partecipato a numerose esecuzioni in diretta radiofonica su radio Nazionali (Rai Radio Tre, Rai Filodiffusione) ed Europee (Radio 3 Nazionale Belgio, Radio Classica Spagna). Collabora come organista e cembalista con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, il Teatro Regio di Torino, L’Academia Montis Regalis, l’Accademia Corale Ruggero Maghini e il gruppo vocale “Daltrocanto”. Ha inciso per le case discografiche Stradivarius, Opus 111, Niccolò, Syrius numerosi CD di musiche di compositori del XVI, XVII e XVIII secolo.

Fondatore dell’ensemble strumentale “I Musici di Santa Pelagia”, ha inciso, in co-produzione con l’ensemble vocale “Festina Lente” di Roma, la Messa per il SS. Natale di Alessandro Scarlatti ed ultimamente l’Oratorio Santa Pelagia di Alessandro Stradella (Stradivarius), entrambe inedite. Docente di pratica del Basso Continuo presso il Conservatorio “G. Verdi” di Torino nel 2006 e nel 2009, attualmente ricopre la carica di Direttore della Scuola Comunale di Musica di Mondovì.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*