Spazzamento meccanizzato nelle frazioni, al via la fase sperimentale

Spazzamento meccanizzato nelle frazioni, al via la fase sperimentale

Spazzamento meccanizzato nelle frazioni, al via la fase sperimentale
Entro la fine di marzo verrà comunicato il calendario definitivo degli interventi

Iniziate in via sperimentale le operazioni di spazzamento meccanizzato nelle frazioni e nelle aree periurbane della città. Dopo la pulizia delle strade nella zona di San Nicolò effettuata la scorsa settimana, giovedì 14 marzo l’intervento interesserà anche San Martino in Trignano. Nello specifico la Valle Umbra Servizi effettuerà lo spazzamento meccanizzato in via Lago di Piediluco, via della Pace, via XVI aprile, via Ticino, via Po, via Tagliamento, via Adige, via Piave, via Arno, via Velino, via Chiascio, via Tevere, via della Solidarietà, via Lago di Garda, via Cerquestrette, via Arno e in località Sant’Angelo in Mercole.

La programmazione definitiva degli interventi, che il Comune di Spoleto sta definendo con VUS e Ase, verrà comunicata entro la fine del mese di marzo.

Per far sì che la pulizia delle strade venga effettuata nel miglior modo possibile, l’Ente ha previsto anche il coinvolgimento della Polizia Locale, finalizzato essenzialmente alla comunicazione preventiva ai cittadini residenti nelle vie interessate per evitare la presenza di auto durante le operazioni di spazzamento.

Alla definizione del programma di attività hanno lavorato il vicesindaco Stefano Lisci, che ha la delega alla vigilanza e sicurezza della Città e del territorio e l’assessore alla transizione ecologica Agnese Protasi.

«Tornare a pianificare la pulizia delle strade in tutto il territorio comunale – ha spiegato il vicesindaco Lisci – significa garantire pulizia e decoro in tutte le frazioni della città. Per fare in modo che questi interventi tornino ad essere effettuati sistematicamente c’è bisogno di un maggiore raccordo tra VUS e Ase, oltre che del supporto della Polizia Locale, ed è su questo che stiamo lavorando anche grazie alla disponibilità di entrambe le aziende. Con questi primi interventi entriamo in una fase sperimentale per valutare anche l’efficacia del piano che comunicheremo nelle prossime settimane».

«L’importanza di questa programmazione, che mancava da alcuni anni e che oggi è finalmente possibile grazie all’impegno dell’amministrazione comunale – ha aggiunto l’assessore Protasi – è il frutto di una ottimizzazione e, di conseguenza, di un impiego migliore delle risorse che arrivano dai cittadini attraverso il pagamento della TARI. Se dovesse essere necessario per migliorare ulteriormente il servizio, siamo disponibili a valutare l’utilizzo di risorse provenienti dal bilancio comunale».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*