Celebrazione della Pace: Il Concerto di Bach al Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti

Un'Armoniosa Unione Musicale per la Riflessione e l'Ispirazione

Celebrazione della Pace: Il Concerto di Bach al Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti

Celebrazione della Pace: Il Concerto
di Bach al Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti

Celebrazione della Pace – La Sala XVII Settembre del Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti‘ a Spoleto è stata gremita venerdì 5 aprile, quando è stato eseguito il celebre “Concerto per la Pace”, che ha visto come protagonista la Passio Secundum Joannem BWV 245 di Johann Sebastian Bach. Questa esibizione, che ha segnato il 300° anniversario dalla sua prima esecuzione, è stata parte del programma “Accade in primavera a Spoleto”, organizzato dal Comune di Spoleto insieme alle associazioni e agli enti locali. L’evento è stato promosso dalla Associazione Culturale “XI Canto”, l’Associazione Perer Pan, l’Umbria Wine Club e in collaborazione con l’Accademia Hermans, l’orchestra residente del Teatro Cucinelli a Solomeo di Corciano (PG).

Il concerto ha offerto una notevole performance artistica con la partecipazione di Carlo Putelli, tenore (Evangelista), Sergio Foresti, basso (Gesù), Lucia Casagrande Raffi e Lucia Napoli, soprani, Roberto Manuel Zangari, tenore, Federico Benetti, basso, il Coro Da Camera Canticum Novum e l’Accademia Hermans, diretti dal Maestro Fabio Ciofini.

La Passione secondo Giovanni, composta da Bach nel lontano 1724 e eseguita per la prima volta nella chiesa di San Nicola a Lipsia, è stata portata in vita con maestria e devizione. L’organico ristretto e la scelta dei corali anziché delle arie solistiche hanno conferito all’opera un’intimità e una profondità emotiva straordinarie, rafforzate dall’eccezionale acustica della sala.

Sotto la direzione esperta del Maestro Ciofini, l’Accademia Hermans ha offerto un’esibizione coesa e vibrante, trasmettendo un senso di unità e passione per la musica. I solisti hanno interpretato i loro ruoli con maestria e sensibilità, offrendo una narrazione emotivamente coinvolgente della Passione di Cristo.

Il vicesindaco Stefano Lisci ha espresso la sua soddisfazione per l’evento, sottolineando il potere unificante della musica e l’importanza di promuovere valori come la pace, l’uguaglianza e il rispetto dei diritti umani. Anche S.E. Mons. Renato Boccardo, Arcivescovo di Spoleto-Norcia, ha elogiato l’iniziativa, invitando alla riflessione sulla necessità di diffondere la pace nel mondo partendo da gesti concreti nella vita quotidiana.

Il Concerto per la Pace è stato un’occasione preziosa per la comunità di Spoleto, un momento di condivisione e riflessione che ha dimostrato il potere della musica nell’ispirare e unire le persone per un obiettivo comune di armonia e comprensione reciproca.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*