Spoleto, Rosario Murro rompe con Fratelli d’Italia!

 
Chiama o scrivi in redazione


Murro, stop attività Culturali, urgente una Revisione al nuovo DPCM  

Spoleto, Rosario Murro rompe con Fratelli d’Italia!

da Rosario Murro
Negli ultimi tre anni il personale e “Gratuito” impegno politico e con deleghe istituzionali – apprezzato pubblicamente da molte Parti Sociali e da Lavoratori – è stato per me motivo di soddisfazione. Purtroppo è stato fatto troppo poco a causa del mancato ascolto da parte delle Istituzioni con le quali collaboravo.

© Protetto da Copyright DMCA

Nel periodo della Delega per le Aziende in Crisi Comune di Spoleto, nomina  avuta dal Sindaco De Augustinis, al quale Fratelli d’Italia ha sempre sostenuto un successo personale’ ho partecipato attivamente a molti tavoli di Crisi Aziendali, sia a Roma ai Ministeri del Lavoro e dello Sviluppo Economico e in Regione Umbria, collaborando attivamente e per oltre 4 mesi  con la Confartigianato di Spoleto con   incontri settimanali con gli associati  presentando in seguito a monitoraggio delle Aziende di Spoleto un preoccupante “Report” al Sindaco che non fu per nulla preso in considerazione e contestato.

Per questo diedi le dimissioni. Se la trasparenza non esiste inutile lavorare per fornire la preoccupante realtà del periodo storico che Spoleto stava e sta affrontando.

Oltremodo Fratelli d’Italia Umbria Circolo di Spoleto, dalla rimozione del mio incarico di coordinatore locale – contestata dal sottoscritto,  poi nominato Responsabile Dipartimento Crisi Industriali Regione Umbria , ha portato avanti in mia assenza comunicati stampa e interventi al Consiglio Comunale  senza alcuna condivisione e privi della basilare problematica che da anni affligge la città di Spoleto, ovvero Lavoro e Famiglia e nel mio compito nel Dipartimento ho lavorato sempre da solo e senza alcuna confronto e interlocutori  sui tanti problemi inerenti l’occupazione e la tutela al lavoro in Umbria.

Solo il sottoscritto a tutt’oggi porta avanti tali tematiche, in diretto contatto con le Parti Sociali e con alcuni Lavoratori. Gli altri si occupano di pensare a “cambi di casacche” o di andare contro o meno al Sindaco ed alle elezioni anticipate.

Dispiace dire che NON mi riconosco più in Fratelli d’Italia Umbria, pur non rinnegando i miei ideali politici che vado sul Lavoro, Famiglia ed aiuto a chi ne ha necessità. Ho deciso di rassegnare le dimissioni dal mio incarico di Partito e dal Partito stesso e di prendermi un periodo politico di riflessione, senza abbandonare le Crisi Aziendali per le quali ad oggi ho lavorato.

Penso siano inutili altre parole, ringraziando tutte le Parti Sociali per il lavoro svolto insieme e per le quali mi rendo, unitamente con i Lavoratori e con tutti coloro che chiederanno collaborazione, sempre a totale disposizione.

Ma come Rosario Murro

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*