Morto Salvatore Finocchi, presidente Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto

 
Chiama o scrivi in redazione


Morto Salvatore Finocchi, presidente Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto

Il cordoglio del sindaco Andrea Sisti per la scomparsa dell’avvocato Salvatore Finocchi. “Esprimo il cordoglio dell’amministrazione comunale e della città tutta per la morte dell’avvocato Salvatore Finocchi, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto. Ci addolora enormemente la sua scomparsa, perché con lui perdiamo una persona che ha amato profondamente Spoleto, che l’ha vissuta con stile, intensità ed intelligenza contribuendo attivamente, con idee e impegno quotidiano, alla sua crescita e al suo sviluppo.


Ufficio Stampa, Comunicazione e Trasparenza
Davide Fabrizi


L’avvocato Finocchi è stato un uomo in grado di esprimere una forza d’animo, un coraggio e un desiderio di vita veramente ammirevoli, un esempio che deve comunque continuare ad essere fonte di ispirazione per ciascuno di noi.

La sua ultima uscita pubblica è avvenuta appena pochi giorni fa, in occasione del premio che la Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto ha voluto giustamente riconoscere ad Agnese Duranti e in questo atto finale, di fronte all’apprezzamento per una giovane atleta capace di raggiungere risultati straordinari, c’è forse la summa della sua esistenza, sempre caratterizzata dalla bellezza e dalla perseveranza. Alla moglie, alle figlie e alla famiglia tutta giungano le più sentite condoglianze”.

Il Partito Democratico di Spoleto si unisce all’unanime sconforto per la scomparsa dell’avvocato Salvatore Finocchi personaggio di grande spessore umano e professionale. Fino all’ultimo ha lottato contro una malattia inesorabile con grande coraggio e determinazione al punto che soltanto lunedì scorso, in qualità di Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio, non è voluto mancare alla cerimonia svoltasi in Comune in onore di Agnese Duranti medaglia d’oro ai mondiali. Un lutto che sta oltrepassando i confini di Spoleto e dell’Umbria tanto era conosciuto e stimato. Alla moglie Leonella, alle figlie Irene, Maria Elena e Benedetta e alle amate nipotine giungano i più sinceri attestati di cordoglio.

Eventi in Umbria

2 Commenti

  1. Mio carissimo Avvocato!!!! come ti chiamavo sempre. Il 12 aprile 2011, condividendo una cena con voi in famiglia ti ho scritto questa poesia che vorrei riproporre oggi IL TUO RITRATTO
    PERSONALITA’ INIMITABILE,

    APERTO, ESPANSIVO E DISINVOLTO

    UN FIUME A CHI NESSUNO PUO’

    LA SUA CORRENTE ARRESTARE

    SORRIDENTE . LIETO, FIERO DI SE STESSO

    ARTISTA, ATTORE NELLA PROPRIA VITA

    GUADAGNANDO SGUARDI, SPRIMENDO FORZA,

    FUORI DEI CANONI , MA CON GARBO. UN VIP

    CHE FA SENTIRE OGNI AMICO A SUO AGIO.
    Ci mancherai avvocato , sei stato unico. Un abbraccio a voi carissime Leonella, Irene, Maria Elena e Benedetta.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*