Anna Leonardi legge de Maupassant

Anna Leonardi legge de Maupassant
Hot Anthology – aperitivi letterari ad alto tasso erotico
Giovedì 3 dicembre – Sala Pegasus – ore 19

Secondo appuntamento alla Sala Pegasus con Hot Anthology, aperitivi letterari dedicati alla lettura di celebri pagine della narrativa e della poesia erotica, a cura dell’Associazione Teodelapio

Dopo la lettura da parte di Pietro Biondi del romanzo breve “L’animale Morente” di Philip Roth è la volta di Anna Leonardi che legge “Miss Harriet”, novella di Guy de Maupassant.

L’appuntamento è fissato per giovedì 3 dicembre alle ore 19 alla Sala Pegasus.

Miss Harriet è narrato in flashback ed è il racconto dell’anziano pittore Léon Chenal, in viaggio su una carrozza insieme a sei altre persone, del “più patetico amore della sua vita».

Léon rievoca così il suo incontro con Miss Harriet, una matura signora inglese conosciuta in una locanda dove entrambi alloggiavano per l’inverno.

All’interno della straordinaria cornice della Sala Pegasus si tiene una singolare antologia – spiegano gli organizzatori – “di letteratura segretamente erotica; arbitraria e lacunosa, come tutte le antologie, e ancor di più, perché rispondente unicamente ai gusti ed alle scelte dei lettori che vogliono soltanto testimoniare e diffondere il loro amore per le parole che, come sosteneva Pindaro già nel quinto secolo A. C., “hanno vita più lunga dei fatti. Hot anthology, non hard anthology e dunque : niente voglia di scandalo o di suscitare penose pruderie.

Niente “ Delta di Venere”, niente “ Tropico del cancro”, niente letteratura di genere, ma le grandi pagine della grande letteratura europea, che spesso parlano d’altro, e che sottotraccia vibrano di un erotismo sottile e profondo, ben più coinvolgente di qualunque esplicita provocazione voyeuristica.

La forza sempre misteriosa della parola a confronto con la perentoria evidenza. Un’inedita versione del piacere, che sorge dal piacere primario della lettura. Un’esplorazione nel mondo della passione, raccontata da chi ne può parlare perché ne ha fatto personale esperienza, in quanto soffre la passione della scrittura”.

Sponsor per le degustazioni: urbani tartufi, Jucundius trebbiano spoletino, Conad di santo chiodo, bar pasticceria TEBRO. Massimo Romitelli chef

Anna Leonardi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*