Spoleto, il sito Unesco dei Longobardi a TourismA 2017

Spoleto presente al Convegno organizzato a Firenze e dedicato ai Longobardi

Spoleto, il sito Unesco dei Longobardi a TourismA 2017 SPOLETO – L’Associazione Italia Langobardorum presente a “TourismA – Salone internazionale dell’Archeologia” che si è svolto a Firenze al Palazzo dei Congressi dal 16 al 19 febbraio. La manifestazione di tre giorni, giunta alla sua terza edizione, è l’appuntamento dedicato alla comunicazione e alla valorizzazione del patrimonio storico, archeologico e monumentale organizzato dalla rivista specializzata Archeologia Viva di Giunti Editore in collaborazione con FirenzeFiera, a cui hanno partecipato enti locali, poli museali, fondazioni culturali, destinazioni turistiche e tour operator. Al Palazzo dei congressi è previsto un fitto programma di convegni, incontri e laboratori, tutti ad ingresso libero e gratuito, incentrati sulla scoperta e la valorizzazione dei beni culturali e che vedranno la partecipazione di personaggi di spicco del panorama culturale e dell’intrattenimento.

Tra gli espositori al Salone anche l’Associazione Italia Langobardorum, che è la struttura di gestione del sito UNESCO “I Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774 d.C.)”, costituita dai Comuni di Benevento, Brescia, Campello sul Clitunno, Castelseprio, Cividale del Friuli, Monte Sant’Angelo, Spoleto.

“È stato un successo il Convegno dedicato ai Longobardi nell’ambito di TourismA a Firenze al quale hanno partecipato anche il Ministro Dario Franceschini, il Prof. Franco Cardini e Piero Angela – sono state le parole dell’assessore alla cultura e al turismo Camilla Laureti – Un grazie a tutti coloro che lo hanno reso possibile: dal nostro Comune per l’organizzazione e il coordinamento del Convegno, di cui si è occupato insieme al Comune di Brescia, e per la gestione dello stand, a Sistema Museo per i laboratori per i bambini e a tutta la rete dell’Associazione Italia Langobardorum.
Molti gli spunti sui quali mettersi a lavorare sin da subito per tutelare e valorizzare i beni culturali presenti nella nostra città a partire dall’innovazione – ha aggiunto Laureti – Uno dei punti da cui partire per tornare a richiamare turismo e tornare a crescere è il mix tra l’antico e il contemporaneo. E Spoleto è sulla strada giusta”.

L’Associazione Italia Langobardorum oltre ad essere presente per tutta la durata della manifestazione, sia con uno stand informativo, sia con i Laboratori dedicati ai più giovani, sabato 18 è stata promotrice dell’incontro sul tema “I Longobardi in Italia”. L’incontro, incentrato sulla presenza longobarda nella Penisola, è stato introdotto da Stefano Balloch, sindaco di Cividale del Friuli e presidente dell’Associazione Italia Langobardorum, e da Piero Pruneti, direttore Archeologia Viva e TourismA, con gli interventi di Franco Cardini, Giampietro Brogiolo, Giuliano Volpe, Marco Valenti, Angela Maria Ferroni e il direttore de “L’Espresso” Tommaso Cerno. Sempre sabato si è svolta anche la cerimonia del premio Francovich conferito dalla SAMI (Società degli Archeologi Medievisti Italiani) a cui hanno partecipato Piero Angela, il Ministro Dario Franceschini e Giuliano Volpe.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*