Covid, scuola, Lega: “Lo screening parte con cinque giorni di ritardo, scuole chiuse senza un perché”

la nota della Lega Spoleto

 
Chiama o scrivi in redazione


Covid scuola Lega screening parte cinque giorni ritardo scuole chiuse

Covid, scuola, Lega: “Lo screening parte con cinque giorni di ritardo, scuole chiuse senza un perché”

“Con cinque giorni di ritardo, rispetto all’ordinanza di chiusura delle scuole, il Comune di Spoleto annuncia l’inizio degli screening anti-covid per gli studenti delle scuole primarie.


Fonte: Lega Spoleto


Rimaniamo sconcertati dall’iniziativa tardiva dell’amministrazione cittadina che, muovendosi con un’azione solitaria, ha stravolto ingiustamente il regolare rientro in classe degli studenti. Ciò che desta preoccupazione è la superficialità con cui è stata presa la decisione.

Una misura adottata senza il supporto di dati chiari sulla situazione epidemiologica cittadina, come è scritto, nero su bianco, nella stessa ordinanza, nonché in netto contrasto con le linee di azione della Regione e del Governo, il quale si è già espresso in maniera negativa su questo tipo di provvedimenti.

Il sindaco Sisti ha messo in campo un’azione che va oltre la giusta precauzione, basata più sulla paura, senza assunzione di responsabilità.
Siamo convinti che con una programmazione accorta e lungimirante, elaborata durante la pausa natalizia, questa chiusura poteva essere evitata.

Chiusura che al momento è ingiustificata, tanto che tra le motivazioni è stato inserito anche il ponte di San Ponziano.
Attendiamo quindi che la Giunta faccia chiarezza nel prossimo Consiglio comunale, perché si tratta di un atto pubblico che merita il giusto approfondimento”.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*