Ordine dei commercialisti, si attivano due nuovi sportelli

Ordine dei commercialisti, si attivano due nuovi sportelli Per cittadini e imprese, prenotazioni dal 22 gennaio

Ordine dei commercialisti, si attivano due nuovi sportelli

Ordine dei commercialisti, si attivano due nuovi sportelli
Per cittadini e imprese, prenotazioni dal 22 gennaio

Questa mattina è stato firmato a Palazzo comunale di Spoleto il protocollo di intesa  tra il Comune di Spoleto e l’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili (ODCEC) della Provincia di Perugia per l’attivazione degli sportelli Punto d’Ascolto e orientamento e OCC (Organismi di Composizione della Crisi) per le imprese e i cittadini. La sede presso il Digipass Spoleto in via Antonio Busetti, 28. Gli appuntamenti potranno essere prenotati a partire da lunedì 22 gennaio.

Il sindaco Andrea Sisti e il presidente dell’Ordine Enrico Guarducci, hanno formalizzato la collaborazione tra i due enti con l’obiettivo di sviluppare, nell’ambito dei settori di attività degli iscritti all’Ordine, la conoscenza e l’applicazione di materie di interesse per la cittadinanza con particolare riferimento alle procedure per la crisi da sovraindebitamento, alle materie di natura fiscale, societaria e tributaria e dell’educazione finanziaria.

Gli spazi avranno una programmazione di aperture al pubblico differenziate. Lo Sportello OCC sarà aperto il primo lunedì del mese (orario 15-17) e il terzo giovedì del mese (9-12), mentre lo Sportello Punto d’Ascolto e orientamento sarà aperto il secondo lunedì del mese dalle ore 15 alle 17. Si potrà iniziare a prenotare il servizio, attivo dal mese di febbraio, a partire da lunedì 22 gennaio recandosi direttamente al Digipass Spoleto o chiamando il numero 0743 218152.

Il cittadino che necessita di un intervento per la risoluzione della crisi da sovraindebitamento o di una prima informativa di indirizzo su materie di pertinenza della professione di commercialista, potrà rivolgersi agli sportelli dove professionisti iscritti all’Ordine forniranno tutte le indicazioni necessarie.

Una collaborazione che, come previsto dal Protocollo, consentirà al Comune e all’ODCEC anche di organizzare eventi formativi e informativi e predisporre programmi di educazione finanziaria per gli Istituti secondari di secondo grado del territorio.

«L’Ordine è una naturale interfaccia tra cittadini e aziende e l’apertura di questi sportelli è una delle opportunità che abbiamo per evidenziare questa caratteristica. I cittadini sovraindebitati hanno in questo modo la possibilità di risolvere le proprie problematiche attraverso l’individuazione di programmi oculati. L’OCC è tra l’altro un organismo, presieduto dal dott. Massimiliano Piselli, che può presentare ricorsi. Si tratta di un’opportunità importante, specialmente in questo periodo in cui, soprattutto i soggetti a reddito fisso, si trovano a vivere una congiuntura difficile dovuta all’inflazione e all’aumento dei tassi di interesse». E’ quanto ha spiegato il presidente Enrico Guarducci.

«Gli ordini professionali sono enti pubblici non economici con cui le amministrazioni possono fare accordi e convenzioni – ha aggiunto il sindaco Andrea Sisti –. In questo modo diamo l’opportunità all’Ordine di poter mettere a servizio della collettività la competenza dei propri iscritti. Un servizio di questo genere non ha solo un valore per le attività del territorio e per i cittadini, ma è un contributo volto a dare maggiore serenità alle persone che da adesso avranno un punto di riferimento. Stiamo ragionando in modo analogo anche con le professioni tecniche per fornire ulteriori servizi che rispondano alle attuali esigenze del cittadino».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*