Emergenza covid-19, circa 2500 studenti controllati in quattro giorni

Il sindaco Sisti "La risposta delle famiglie è stata molto positiva e le ringrazio per il senso di responsabilità dimostrato"

 
Chiama o scrivi in redazione


Emergenza covid-19, circa 2500 studenti controllati in quattro giorni

Emergenza covid-19, circa 2500 studenti controllati in quattro giorni

Un’affluenza del 75% al centro tamponi di Santo Chiodo, circa 2500 studenti controllati in quattro giorni, compresi quelli che si sono presentati nelle farmacie e 35 positivi al Covid-19. Sono questi in estrema sintesi i numeri dell’attività di screening voluta dal Comune di Spoleto e organizzata prima del rientro in classe di questa mattina in collaborazione con l’Esercito Italiano, la Usl Umbria 2, la sezione di Spoleto della Croce Rossa Italiana e le associazioni che fanno parte del gruppo comunale di Protezione Civile.


Fonte: Comune di Spoleto


Lo screening, avviato giovedì scorso e protrattosi in questa prima fase fino a domenica 16 gennaio, ha interessato, oltre alla sede del Centro Operativo Comunale di Santo Chiodo, dove le famiglie si sono recate secondo i giorni e gli orari indicati nel calendario predisposto dal Comune e comunicato dai dirigenti scolastici, anche le due Farmacie comunali, le farmacie private Betti, Amici e Scoccianti e la Fondazione Giulio Loreti Onlus a Campello sul Clitunno.

Al centro allestito a Santo Chiodo, dove si sono recati i bambini e le bambini della scuole d’infanzia e della primaria, sono stati 1665 i tamponi effettuati con soli 16 positivi (0,96%), mentre nelle farmacie e alla Fondazione Loreti il totale è stato di 790 tamponi e 19 positivi (2,4%).

“La risposta delle famiglie è stata molto positiva e le ringrazio per il senso di responsabilità dimostrato in questo frangente – ha dichiarato il sindaco Andrea Sisti – Al netto dei già positivi o di quanti erano in isolamento fiduciario e che quindi non avrebbero potuto usufruire del servizio di screening, con questa operazione abbiamo fatto il possibile per garantire la ripresa delle lezioni in presenza in condizioni di maggiore sicurezza.

Tutto questo non sarebbe stato possibile senza la collaborazione di tanti soggetti che ci hanno affiancato e continueranno a farlo nei prossimi giorni – ha aggiunto il sindaco Sisti – Ringrazio l’Esercito Italiano, la Usl Umbria 2, la sezione locale della Croce Rossa, i volontari del gruppo comunale di Protezione Civile, le farmacie e la Fondazione Giulio Loreti che hanno dato la propria disponibilità in un giorno di festa. È stato un lavoro impegnativo, portato a termine con successo anche grazie all’abnegazione dell’assessore Luigina Renzi, delle nostre dirigenti Stefania Nichinonni e Dina Bugiantelli e del personale del Comune di Spoleto”.

Il centro tamponi allestito nella sede del Centro Operativo Comunale di Santo Chiodo continuerà l’attività di screening dedicata alle scuole, affiancando il personale della Usl Umbria 2 fin quando la situazione epidemiologica non sarà nuovamente sotto controllo.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*