Dolci d’Italia al via col convegno “Dolci: trasgressione o benessere?” al Chiostro di San Nicolò. Poi il taglio del nastro

 
Chiama o scrivi in redazione


Dolci d’Italia al via col convegno Chiostro di San Nicolò taglio del nastro

Dolci d’Italia al via col convegno “Dolci: trasgressione o benessere?” al Chiostro di San Nicolò. Poi il taglio del nastro

Al via il weekend più dolce dell’anno. Da venerdì 3 dicembre a domenica 5, la città di Spoleto ospiterà la seconda edizione dei “Dolci d’Italia – Il Festival Nazionale dei Dolci”, l’evento organizzato da Epta Confcommercio che raccoglie il meglio della cucina dolciaria italiana tra tradizione e innovazione. Ce n’è per tutti i gusti: dal Cake Design alle lezioni della Sweet Academy, dai dolci tipici regionali al dolcissimo Sweet Show, fino agli stand con tanti dolcissimi espositori. Tante attività e appuntamenti che si svolgeranno nella massima sicurezza e secondo le normative vigenti in materia di Covid: per accedere alle location sarà infatti richiesta l’esibizione del Green Pass.


Fonte: Ufficio stampa
Dolci d’Italia


La kermesse si aprirà venerdì 3 dicembre alle ore 10 con un convegno al Chiostro di San Nicolò dal titolo “Dolci: trasgressione o benessere?”. Incontro aperto dai saluti istituzionali  del sindaco di Spoleto, Andrea Sisti e poi a seguire Aldo Amoni,  presidente di Epta Confcommercio Umbria, Tommaso Barbanera, presidente di Confcommercio Spoleto, Pietro Bellini, presidente del G.A.L. Valle Umbra e Sibillini. Sarà poi la volta degli interventi degli esperti: “Il dolce e le sue funzioni” con la dott.ssa Manuela Germani, dietista e counselor nutrizionale; “Dolce-mente. L’antica relazione emotiva” con la dott.ssa Cristiana Zippi, psicologa e psicoterapeuta cognitivo comportamentale; “La crescionda spoletina: dalla tradizione all’innovazione”, con la dott.ssa Giulia De Iaco, biologa nutrizionista; “Pasticceria free from: un mercato in continua evoluzione”, con il dott. Marco De Angelis, biologo nutrizionista. Il convegno sarà introdotto e moderato da Elio Giannetti, medico di medicina generale. Intorno alle 12, alla conclusione dell’incontro, ci sarà il taglio del nastro dei Dolci d’Italia. L’appuntamento è a ingresso gratuito, ma è necessario prenotarsi (tramite il sito www.dolciditalia.it) e questo vale anche per gli altri appuntamenti a numero chiuso come i laboratori e i cooking show.

Dando uno sguardo al programma e alle location dei Dolci d’Italia, al Chiostro di San Nicolò ci sarà l’area Sweet Show con i dolci artigianali, l’area Home Sweet Home con gli arredamenti per rendere più dolce la tua casa, l’area Sweet Academy con una scuola diretta da rinomati Pastry Chef, l’area Piccoli pasticceri crescono per i più piccoli, l’area Vini&Co, il Caffè del festival con dolci tentazioni accompagnate da bevande e caffè e l’area Cake Design Lab per creare le proprie decorazioni. In piazza Garibaldi ci aspettano i migliori cibi di strada con Good Street Good, mentre alla Sala degli Ori e nelle sale di via Visiale ci attenderanno i dolci tipici regionali. Infine spazio allo Sweet Shopping , tanti sconti nelle attività commerciali cittadine che hanno aderito all’evento.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*