Concerto degli auguri, a Spoleto il 23 dicembre al Teatro Menotti

Spoleto d’Autunno, musica, teatro, danza, sport ed enogastronomia

Concerto degli auguri, a Spoleto il 23 dicembre al Teatro Menotti C’è un modo migliore del mettersi in ascolto, per prepararsi al Natale? L’ascolto, infatti, si dice essere l’attitudine più adeguata per andare incontro ad un momento che – per credenti e non – è unico e speciale, atteso per tutto l’anno.

E l’ascolto, si sa, rimanda alla Musica. Meglio se Musica d’Arte. Così, l’Amministrazione Comunale di Spoleto, Assessorato alla Cultura, ha voluto donare alla Città di Spoleto – ed ai tanti ammiratori delle straordinarie bellezze della città d’arte che fu capitale del Ducato longobardo – una gioiosa e piacevole occasione d’incontro per scambiarsi in Musica gli Auguri in attesa del Natale 2018.

Il luogo scelto, è uno scrigno magico: il Teatro Nuovo, costruito oltre un secolo e mezzo fa, e dedicato più recentemente a Giancarlo Menotti, il grande Maestro italo americano, spoletino d’adozione e fondatore del Festival dei Due Mondi, che scelse proprio il Teatro Nuovo per dirigere tante sue opere ed allestire le più interessanti novità del panorama artistico internazionale.

Qui, nello splendido spazio ottocentesco che con i suoi ottocento posti è il Teatro all’italiana più grande dell’Umbria, Domenica 23 Dicembre, con inizio dalle ore 21 – l’ingresso è libero fino ad esaurimento posti – l’Amministrazione comunale di Spoleto, in occasione del Santo Natale, organizza quello che diventare il consueto scambio degli Auguri per la città ed i tanti ospiti presenti. Con MARIA CECILIA BERIOLI nella sua formazione di Quartetto d’Archi (Angelo Cicillini e Cecilia Rossi, Violini: Luca Ranieri, Viola; M. Cecilia Berioli, Violoncello), si esibiranno il noto Coro“Octava Aurea” di Solomeo e la pianista internazionale, Cristiana Pegoraro, appena rientrata da una tournée negli USA ,in un programma di Concerto di grande fascino e vivacità.

Musica per chi ama celebrare il Natale sulle note dei tradizionali “Christmas Carols”; Musica per chi ama i brani più noti ed amati del grande repertorio classico, con Albinoni, Pachelbel e Mascagni; Musica, ancora, per chi ama la vorticosa e scintillante genialità di Gioacchino Rossini, di cui – tra l’altro – quest’anno si celebra il centocinquantesimo anniversario della morte.

Per tutti, giovanissimi, giovani e meno giovani, una piacevole occasione per incontrarsi in uno scrigno di bellezze imperiture; per salutarsi e scambiarsi gli Auguri con uno spirito arricchito e rinnovato dal miracolo di un Natale sempre nuovo, di un Natale d’amore.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*