L’arte dello spirito e del cibo a Spoleto il 9 luglio

Sarà donata un’opera al Sacro convento di Assisi. Cena all’Antico casale Urbani a Scheggino

Il Ministro dell’Interno Angelino Alfano, contrariamente a quanto annunciato, non sarà presente questo pomeriggio a Spoleto agli “Incontri di Paolo Mieli”. A causa di un sopraggiunto impegno istituzionale legato al tema dell’immigrazione, infatti, Alfano non potrà partecipare alla rassegna spoletina. Gli Incontri proseguiranno oggi con Antonio Campo Dall’Orto, Direttore Generale della Rai, ospite fuoriprogramma atteso alle 17.30 presso la Sala dei Vescovi del Museo Diocesano.

Gli Incontri di Paolo Mieli, che nelle scorse due settimane hanno visto sfilare Lilli Gruber, Cesare Cremonini, Beatrice Lorenzin, Edoardo Albinati, Marco Giallini, lo stesso Di Maio, Domenico Procacci, Ilaria Dallatana, Vincenzo Boccia e Pierluigi Battista, si concluderanno domenica 10 luglio. In questo terzo fine settimana, oltre ad Antonio Campo Dall’Orto, siederanno difronte a Paolo Mieli, Paolo Agnelli, presidente di Confimi Industria, Catia Tomasetti, presidente di Acea, e l’attrice Francesca Reggiani.  La rassegna, ospitata nella Sala dei Vescovi del Museo Diocesano (Chiesa di Sant’Eufemia), è un format a cura di Maria Carolina Terzi, Maddalena Maggi e Paolo Giaccio. Tutti gli incontri sono fruibili sul web e sui principali social network attraverso l’hashtag #mielincontra.

L’arte dello spirito e del cibo a Spoleto il 9 luglio. È in programma per sabato 9 luglio ‘L’arte dello spirito e del cibo’, l’iniziativa che vedrà insieme lo storico dell’arte Philippe Daverio e il pittore umbro Romano Notari. L’evento, organizzato da Startup16, si svilupperà in due tappe, la prima, a partire dalle 16.30 a Campello sul Clitunno alla Casa d’arte Romano Notari in cui il maestro vive e lavora. Qui, il professor Daverio dialogherà con l’artista sull’arte dello spirito che contraddistingue la sua pittura mistica, luminosa e visionaria.

A seguire avverrà la consegna a padre Enzo Fortunato dell’opera che Notari ha donato al Sacro convento di Assisi. La seconda parte dell’iniziativa sarà dalle 20.30 all’Antico casale Urbani, a Scheggino, con una cena a base di prodotti a chilometro zero e slow food scelti lasciandosi ispirare dai colori che predominano nella pittura di Notari, giallo, arancione, rosso, marrone e viola.

Ancora l’arte protagonista, in questo caso anche in cucina grazie al lavoro dello chef, ma non solo. Nell’antica dimora saranno infatti esposte opere di Notari e il professor Daverio terrà una seconda conferenza dedicata proprio all’arte del cibo.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*