Verifiche su palazzi pubblici e scuole dopo sisma a Spoleto

Chiusi Palazzo e Palazzetto Ancaiani in piazza Libertà Inagibili Dante Alighieri e Scuola d'Infanzia di Viale Martiri

Terremoto Spoleto, agevolazioni per le imprese colpite da eventi sismici
aree terremoto in volto

Verifiche su palazzi pubblici e scuole dopo sisma a Spoleto SPOLETO – Continuano le verifiche dei tecnici della DiCOMAC, la Direzione di comando e controllo della Prociv, sugli edifici pubblici a seguito delle scosse di terremoto del 30 ottobre e giorni seguenti. Per quanto riguarda gli edifici pubblici, Palazzo Ancaiani in piazza della libertà, sede del CISAM e delle Poste, è stato dichiarato inagibile. Un’ordinanza ne vieta l’accesso da qualsiasi ingresso. Totalmente inagibile invece Palazzetto Ancaiani, sempre in piazza della Libertà, che ospita l’ufficio di accoglienza turistica, gli uffici della Cultura del Comune, dell’Associazione Amici di Spoleto e CONSPOLETO. Gli uffici comunali della Cultura e del Turismo verranno trasferiti provvisoriamente alla sede dei Servizi alla Persona di via San Carlo oppure al piano terra di palazzo Mauri.

Temporaneamente inagibile invece una parte di immobile Scuola Elementare XX Settembre, precisamente l’ala al primo piano sopra la palestra a causa del crollo di una porzione di contro soffitto. Ma la situazione non preclude la ripresa delle lezioni all’interno della struttura.

Due scuole invece risultano totalmente inagibili: la Scuola Media Dante Alighieri e la Scuola d’infanzia “Prato fiorito” di viale Martiri della Resistenza.  Si stanno studiando soluzioni alternative per garantire agli studenti di riprendere regolarmente lo svolgimento delle lezioni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*