David Militoni chiude la sua campagna elettorale, c’è Durigon e Adinolfi

 
Chiama o scrivi in redazione


David Militoni chiude la sua campagna elettorale, c’è Durigon e Adinolfi

Saranno l’Onorevole Claudio Durigon e l’Europarlamentare Matteo Adinolfi a chiudere la campagna elettorale della Lega di David Militoniquesta sera alle 18.00 in Piazza Garibaldi. I parlamentari si intratterranno presso il bar Catarinelli per un aperitivo aperto al pubblico, durante il quale saranno discussi temi importanti e delicati come il welfare e la riforma pensionistica.

In particolare l’on. Claudio Durigon, padre della riforma pensionistica denominata “Quota 100”, farà il punto sul sistema previdenziale italiano e, di conseguenza, umbro. Da ricordare come tale misura abbia consentito, nel solo 2019, a ben 160 mila italiani di accedere alla meritata quiescenza mentre, al contempo, circa 60 mila giovani sono finalmente entrati nel mondo del lavoro.

Anche in Umbria il riverbero di tale misura si è fatto sentire in maniera sensibile, anche se l’attuale governo giallo-rosso sembra intenzionato a ritrattare la riforma, tanto apprezzata dagli italiani dopo gli anni bui della Fornero e considerata da Durigon una misura che ha alleggerito i requisiti d’accesso alla pensione, divenuti ormai esosi dopo la riforma del 2012.

David Militoni, funzionario di banca con una lunga esperienza in politica, passione che segue dall’adolescenza e che lo ha portato a ricoprire vari incarichi in Alleanza Nazionale prima e nel PDL poi, oltre a più di dieci anni di esperienza in Consiglio Comunale a Spoleto, di cui è stato anche Vice Presidente, è nella Lega di Salvini dal 2015 e dal 2018 ricopre la carica di Capogruppo in Consiglio comunale. Si rispecchia nella Lega in quanto partito affidabile e impegnato nella tutela dei vari territori, dei diritti della persona, della famiglia e della sicurezza. Per questo si ritiene il candidato giusto per rappresentare il proprio territorio, nella centralità del Consiglio Regionale e di tutta l’Umbria.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*