Spoleto Celebra l’Europa con una Panchina Dedicata a David Sassoli

Spoleto Celebra l'Europa con Panchina Dedicata a David Sassoli
panchina blu

Spoleto Celebra l’Europa con una Panchina Dedicata a David Sassoli

Un simbolo di unione e speranza nel cuore di Spoleto per ricordare il Presidente Sassoli.

Il 9 maggio, data che segna la nascita dell’Unione Europea con la storica dichiarazione di Robert Schuman del 1950, è stato un giorno di celebrazione a Spoleto. La città ha onorato questa occasione con l’inaugurazione di una panchina blu dedicata a David Sassoli, figura emblematica del Parlamento Europeo, scomparso prematuramente. L’evento, organizzato dall’associazione “Ora Spoleto” e dal Comune di Spoleto, ha visto la partecipazione di Camilla Laureti, eurodeputata del Partito Democratico e candidata nella circoscrizione dell’Italia Centrale.

La panchina, posizionata nei giardini di Viale Trento e Trieste a Largo Moneta, non è solo un omaggio a Sassoli ma simboleggia anche i valori fondanti dell’Unione Europea: democrazia, stato di diritto, crescita equa, solidarietà e pace. La dedica sulla panchina riprende una frase di Sassoli che invita alla responsabilità collettiva: “La speranza siamo noi quando non chiudiamo gli occhi davanti a chi ha bisogno, quando non alziamo muri ai nostri confini, quando combattiamo contro tutte le ingiustizie”.

Nel suo discorso, Laureti ha sottolineato l’importanza di rinnovare l’impegno verso questi ideali, specialmente in un periodo di crescenti conflitti globali e una cruciale tornata elettorale europea in vista. Ha rievocato come l’Unione Europea sia nata come progetto di pace tra le nazioni europee sulle ceneri delle grandi guerre mondiali, e come sia più necessario che mai proteggere e rafforzare questi valori.

All’inaugurazione erano presenti anche Stefano Lisci, vicesindaco di Spoleto, Luigina Renzi, assessora al benessere e all’innovazione sociale, Giovanni Paroli, assessore al turismo e alla valorizzazione dell’economia locale, oltre a numerose associazioni locali. Questi rappresentanti della vita civica e politica hanno condiviso il desiderio di vedere realizzato il sogno europeo di Sassoli, promuovendo un’Europa più giusta e unita.

L’installazione della panchina a Spoleto è un gesto simbolico che rafforza il legame della città con l’Europa e rappresenta un invito a tutti i cittadini a contribuire attivamente alla realizzazione di un continente basato sull’inclusione e sulla giustizia sociale, in linea con il messaggio di speranza e unità lasciato da David Sassoli.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*