Ospedale di Spoleto: Il Sindaco Sisti scrive alla Presidente dell’Umbria

Le promesse non mantenute e le sfide per il San Matteo degli Infermi

Nicola Gelmetti muore poche ore dal controllo in ospedale, indagine aperta

Ospedale di Spoleto: Il Sindaco Sisti scrive alla Presidente dell’Umbria

Il Sindaco di Spoleto, Andrea Sisti, ha scritto una lettera alla Presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, esprimendo la sua profonda preoccupazione riguardo allo stato dei servizi ospedalieri nella città. Il Sindaco ha ricordato il documento condiviso da tutte le forze politiche di Spoleto, che elencava le peculiarità e i servizi dell’Ospedale San Matteo degli Infermi, ma che fino ad ora è rimasto senza alcuna applicazione.

La Delibera della Giunta Regionale n. 1182 dell’11 novembre 2022, che prevedeva l’integrazione funzionale tra gli ospedali di Spoleto e Foligno, è rimasta anch’essa inattuata. Il Sindaco ha poi ricordato l’impegno della Presidente Tesei a fornire risposte sulle criticità di cardiologia e pediatria entro pochi giorni, ma ad oggi queste promesse sono rimaste inadempiute e la situazione è addirittura peggiorata da gennaio 2023.

Il concorso per cardiologi, conclusosi il 24 luglio con la partecipazione di 24 professionisti, rappresenta una speranza per colmare il vuoto nel reparto di chirurgia H24 e nel pronto soccorso dell’ospedale di Spoleto. Il Comune di Spoleto si impegna a mettere a disposizione alloggi a costo calmierato per favorire la permanenza dei nuovi cardiologi assunti a tempo indeterminato. Tuttavia, non è stato ancora fatto alcun progresso per quanto riguarda la pediatria e il punto nascita.

Il Sindaco ha citato l’esperienza positiva del presidio ospedaliero di Sulmona, dove è stato mantenuto il Dea di primo livello e il punto nascita, grazie all’applicazione dell’art. 17bis del DL 189/2016 e al piano di reingegnerizzazione della rete ospedaliera abruzzese.

Il progetto sanitario per il San Matteo degli Infermi di Spoleto deve includere il riconoscimento del DEA di I livello, un servizio di cardiologia h 24 con 6 posti letto, un punto nascita con progetto sperimentale a supporto dell’area cratere, un servizio di Pediatria h 24 con OBI pediatrico, lavori di ristrutturazione del Pronto Soccorso, la creazione di 6 posti di terapia semi-intensiva e l’implementazione dei servizi di chirurgia, in particolare della chirurgia robotica, con la creazione di una scuola di formazione universitaria.

Il Sindaco ha elogiato il personale dell’Ospedale di Spoleto per il loro impegno quotidiano nel fornire servizi ai cittadini nonostante le carenze segnalate. Ha quindi richiamato l’attenzione della Presidente Tesei sulle proprie responsabilità affinché l’Ospedale possa puntare a un futuro di eccellenza, dopo essere stato chiuso per la pandemia di COVID-19./FONTE UFF STAMPA COMUNE

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*