Chiusura Studio Hanke? E’ operazione scientifica della sinistra

Resterà chiuso l’ultimo ambulatorio medico ubicato nella parte alta della città

Chiusura Studio Hanke? E' operazione scientifica della sinistra

Chiusura Studio Hanke? E’ operazione scientifica della sinistra

Chiusura Studio Hanke – Via il numero chiuso a medicina” Resterà chiuso l’ultimo ambulatorio medico ubicato nella parte alta della città, quello relativo al dott. Hanke che ha dato battaglia affinché restasse operativo questo presidio sanitario fondamentale per tutti quei cittadini che ancora vivono e resistono nella parte storica e centrale della nostra città. Forse una parte del problema sta tutta qui. Lo spopolamento scientifico operato dalle giunte di sinistra, che per anni si sono adoperate affinché sparissero dal centro storico i cittadini, ha determinato una città vuota, al netto delle iniziative turistiche e culturali. Non soltanto vuota di spoletini, ma vuota anche di servizi, a volte essenziali come i medici di base.

Ufficio stampa Lega

Sul sito della USLUmbria2 troviamo l’elenco degli MMG – Medici di Medicina Generale (https://www.uslumbria2.it/notizie/medici-di-medicina-generale-001) con recapiti e indirizzi dell’ambulatorio principale e di quello secondario.

Dalle informazioni reperibili risultano attualmente 5 ambulatori medici principali confinati all’interno delle mura ciclopiche, mentre 3 ambulatori sono sedi secondarie, due delle quali in via Brignone 3. Partendo dalle sciagurate azioni degli allora comunisti e della sinistra spoletina, oggi il problema sembrerebbe semplicemente risolvibile facendo appello alla deontologia dei medici che, a fronte di un problema sociale effettivo e comprovato, dovrebbero adoperarsi per continuare a mettere a disposizione il presidio sanitario cittadino, di concerto con l’amministrazione comunale, con la giunta e con il medico che presiede il consiglio comunale, che a nostro giudizio fa parte di quello schieramento che ha causato il problema, e che avrebbe già dovuto risolverlo.

Per delineare in maniera ancora più concreta il quadro cittadino sempre la USL2 mette a disposizione l’elenco dei Medici Pediatri e gli indirizzi dei loro studi (https://www.uslumbria2.it/notizie/pediatri-libera-scelta-000) e da quello che si legge all’interno delle mura non troviamo nessun ambulatorio pediatrico. Un dato questo sul quale riflettere.

Non è sufficiente lasciare il tutto alla deontologia e al buon senso dei medici, appellandosi al giuramento di Ippocrate, ed è per questo che la Lega, in previsione, ha già proposto l’eliminazione del numero chiuso per gli studenti di medicina in modo da poter ampliare la base dei professionisti che servono per garantire servizi essenziali alla nostra città.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*