Come nasce un musicista, ecco la Bohème dei piccoli

Come nasce un musicista, ecco la Bohème dei piccoli
Come nasce un musicista, ecco la Bohème dei piccoli

Come nasce un musicista, ecco la Bohème dei piccoli
Il Teatro Morlacchi in delirio e gli applausi se li sono meritati anche loro: i bambini che accompagnano sul palcoscenico le avventure di Mimì e Rodolfo. Il Coro delle Voci Bianche, di età compresa tra gli 8 e i 12 anni, è una truppa di 11 alunni, selezionati questa primavera nelle scuole elementari e medie di Spoleto. Alle audizioni se ne erano presentati 30, poi sono stati scelti i più volenterosi per prendere il via alla 69ma Stagione del Teatro lirico Sperimentale.

«È sempre un’emozione gettare il prime seme musicale nel loro cuore – spiega Mauro Presazzi, coordinatore del Coro delle Voci Bianche – sono bambini appassionati, molto seri e anche curiosi, visto che hanno voluto sapere tutto della storia dell’Opera. Qualcuno aveva già mosso i primi passi in questo ambito, addirittura c’è chi sta studiando uno strumento impegnativo come l’arpa.

Ma in generale, da quando abbiamo iniziato le prove a fine giugno, nella sala Luciano Berio, gentilmente messa a disposizione dal Teatro, di strada ne è stata fatta tanta ed è stato bello osservare il cambiamento. Non hanno mai perso l’entusiasmo, ma ora sono diventati davvero preparati e professionali».

Per Presazzi non è la prima esperienza di lavoro con i bambini, visto che negli ultimi due anni ha curato il coro per la Tosca di Puccini e per le Canzoni dei Luoghi Comuni di Martinelli. Quest’anno l’impegno è stato più intenso, perché il capolavoro pucciniano richiede uno studio consolidato e uno sforzo maggiore anche da parte dei più piccoli.

Ecco allora chi sono gli aspiranti soprano e tenori di quest’anno: Leonardo Alessi, Giulio Cardarello, Giovanni Cascianelli, Gregorio Cascianelli, Maria Caterina De Santis, Demetrio Enea, Penelope Enea, Gabriele Fedeli, Marta Pellicciotta, Camilla Piscitelli ed Edoardo Riganti Fulginei.

Tutti protagonisti della tournée del Teatro Lirico Sperimentale, che porterà la Bohème nei principali Teatri regionali. Dopo il successo di ieri (lunedì 28 settembre) a Perugia, ci sarà il bis stasera sempre al Teatro Morlacchi alle 20.30. Mercoledì si andrà in scena al Teatro Lyrick di Assisi, giovedì al Teatro degli Illuminati di Città di Castello, venerdì al Teatro Comunale di Todi, per concludere sabato 3 ottobre al Teatro Mancinelli di Orvieto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*