Evangelizzazione nelle strade del centro storico di Spoleto

 
Chiama o scrivi in redazione


La sera di venerdì 1° maggio si tiene nella città di Spoleto la notte a colori, uno degli appuntamenti che caratterizzano la quinta edizione della manifestazione “Spoleto a colori” (24 aprile-3 maggio 2015). L’archidiocesi di Spoleto-Norcia, in accordo con gli organizzatori, proporrà proprio la sera del 1° maggio un’evangelizzazione di strada.

Questo momento sarà coordinato dalla Pastorale giovanile, in collaborazione con i Movimenti e le Aggregazioni laicali e con l’aiuto dei giovani della diocesi di Foligno, che già hanno sperimentato questo progetto. L’obiettivo del contatto in strada è che un giovane, là dove si trova, possa essere raggiunto dall’amore di Dio. Si tiene la notte perché è il tempo e lo spazio vissuto dai ragazzi per il loro tempo libero, per le amicizie e le grandi scelte della vita. La notte avvolge tutto nel mistero e nell’anonimato: è più facile aprirsi alla grazia di Dio e si è più liberi dai condizionamenti del mondo.

«Questa iniziativa – afferma suor Anna Maria Lolli, responsabile della Pastorale giovanile della Diocesi – nasce in un tempo di grande smarrimento, di vuoto, nasce dal desiderio di annunciare ciò in cui crediamo e soprattutto dalla consapevolezza che Gesù è l’unico che porta vita. “Spoleto a colori” raccoglie tantissime persone e ci è sembrata l’occasione più giusta per questa evangelizzazione di strada, consapevoli che nel divertimento c’è un Dio che ci aspetta. Tutto con la massima libertà di ciascuno».

Alle 21.30 gli evangelizzatori coinvolti (una sessantina di persone) si ritroveranno nella chiesa di S. Filippo Neri, in pieno centro storico a Spoleto, per un momento di preghiera e la ricezione del mandato da parte dell’arcivescovo Renato Boccardo. Il tempo previsto per questa iniziativa è dalle 22.30 alle 1.30: alcuni giovani andranno nelle strade della città per evangelizzare i loro coetanei, invitandoli a passare nella chiesa di S. Filippo per un momento di adorazione eucaristica; altri rimarranno in chiesa e pregheranno per quelli che stanno nelle strade; altri ancora accoglieranno quanti si recheranno a S. Filippo; altri, infine, animeranno con il canto e con la proclamazione della Parola di Dio il tempo di adorazione in chiesa.

L’Arcivescovo e un gruppo di sacerdoti saranno disponibili per l’ascolto o per la confessione. All’inizio (22.15) e nel mezzo (mezzanotte) di questa evangelizzazione di strada gli animatori della Pastorale giovanile terranno un flash mob danzante sul sagrato di S. Filippo. Alle 1.30 si terrà la preghiera finale in chiesa.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*