Mercatino dell’antico, nuove agevolazioni per gli operatori

Torna a Spoleto, domenica 8 luglio, il Mercatino dell’Antico

Mercatino dell’antico, nuove agevolazioni per gli operatori SPOLETO – Da giugno 2018 gli operatori che parteciperanno al Mercatino dell’Antico – mercato mensile dell’antiquariato che da anni si svolge nel Centro storico cittadino la seconda domenica di ogni mese – oltre a vedere confermata la gratuità della sosta di un proprio mezzo presso il parcheggio coperto Spoletosfera, avranno per un anno l’accesso gratuito alla Zona a Traffico Limitato (ZTL) e verranno esentati dal pagamento del contributo all’organizzazione del mercato stesso.

Resterà dunque a carico degli operatori esclusivamente il costo dell’occupazione di suolo pubblico. Per avere una idea concreta della promozione attivata dal Comune basti pensare che, per il titolare di una bancarella di circa 12 mq, il pagamento per una sola giornata di presenza passa da 22 euro a 6,18 euro. Ulteriori migliori condizioni verranno attivate per l’abbonamento annuale.
 
La decisione è stata presa dalla Giunta comunale – ha dichiarato l’assessore alla Valorizzazione del centro storico Antonio Cappelletti – al fine di rilanciare in modo deciso il Mercatino dell’Antico e favorire una partecipazione continuativa nel tempo da parte degli espositori, tenendo conto che, contestualmente, verrà avviata una campagna promozionale, fatta di pubblicizzazione in parte rivolta agli operatori, presso i mercati e mercatini della fascia del Centro Italia, sulle nuove condizioni di partecipazione, in parte di campagne radiofoniche e social destinate a cittadini e turisti che verranno invitati a passeggiare nel centro storico cogliendo l’occasione non solo di visitare il mercatino, ma anche di fruire del tessuto commerciale, ristorativo e culturale dell’intera città”. 
 
Per favorire ciò ogni seconda domenica del mese verranno organizzati anche degli eventi e delle iniziative collaterali di carattere culturale, ricreativo o sociale, come ad esempio, concerti e perfomance di artisti di strada nelle principali piazze del centro storico.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*