Successo per la giornata dedicata a Monteluco

 
Chiama o scrivi in redazione


Grande partecipazione ed entusiasmo per gli eventi della Greenweek a Monteluco che si è svolta giovedì scorso. Più di trecento persone tra adulti e bambini hanno partecipato alla caccia al tesoro per far conoscere i tesori del Monteluco. Alla manifestazione, che ha visto la presenza degli assessori Maria Elena Bececco e Vincenza Campagnani, era abbinato un concorso letterario per le scuole.

La giornata, dedicata allo straordinario patrimonio naturalistico del Monteluco, inserito nella Rete Natura 2000 della Comunità Europea, costituiva la chiusura del progetto “Caccia ai Tesori nel Monteluco e Concorso sperimentale Favole nel Bosco” realizzato dalla Scuola Primaria XX Settembre e dal Comune di Spoleto e finanziato con il contributo della Regione Umbria. Il progetto, a cui hanno collaborato la Valle Umbra Servizi, il Laboratorio di Scienze della Terra, l’Officina del Movimento, lo Studio Naturalistico Hyla, l’Agenzia Forestale Regionale, la sezione Aree protette della Regione Umbria e i ragazzi del Servizio Civile, è stato inserito nel programma europeo degli eventi satellite della Greenweek di Bruxelles.

Alla caccia al tesoro, svoltasi in dodici tappe, hanno partecipato i 217 bambini delle classi 1-5 A e B della Scuola Primaria XX Settembre ed è stata organizzata dall’Ufficio Ambiente Direzione SLOS del Comune e dallo Studio Naturalistico Hyla di Tuoro sul Trasimeno, con il supporto dei ragazzi che stanno prestando servizio come Servizio Civile presso il Comune. A seguire si è tenuto il concerto “Cantando nella Natura” a cura del Maestro Claudio Scarabottini.

Alla presenza delle autorità, c’è stata la premiazione del Concorso Sperimentale “Favole in Bosco”. Il concorso ha coinvolto le dieci classi della XX Settembre che si sono cimentate con l’aiuto delle insegnanti nella redazione di un racconto ambientato nel bosco. Dieci le favole che hanno partecipato al concorso la cui commissione, composta da Michael Gregorio, scrittore e autore di libri di fama mondiale, Bernardino Ragni, esperto spoletino di scienze naturali, Valeria Poggi, responsabile CRIDEA e Maria Grazia Possenti, responsabile sezione aree protette, ha stilato, tenendo conto, in primis, dei contenuti e della valenza educativo-ambientale dei componimenti, la seguente graduatoria: il primo premio è andato alla 4b con la Storia della nottola di Leisler. Secondo posto per la 3b con la Storia di un cervo volante. Terzo premio per la 1a con la Storia del corbezzolo

Tutte le favole saranno presto disponibili e scaricabili in pdf sul portale istituzionale del Comune. Foto e risultati della manifestazione saranno disponibili nel portale ufficiale della Green Week 2015 www.ec.europa.eu/environment/greenweek

Per i premi del Concorso “Favole in Bosco” hanno collaborato Regione Umbria, Sezione Parchi e Aree Protette, Cridea e VUS. Il Laboratorio di Falegnameria e Scenografia della Casa Circondariale di Spoleto hanno dato un significativo contributo per il Puzzle Tesoro della Caccia ai tesori di Monteluco.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*