Giorno della Memoria a Spoleto, tutte le iniziative

 
Chiama o scrivi in redazione


Giorno della Memoria a Spoleto, tutte le iniziative

Giorno della Memoria a Spoleto, tutte le iniziative

In occasione del Giorno della Memoria, ricorrenza internazionale per ricordare le vittime dell’Olocausto nell’anniversario della liberazione di Auschwitz, il Comune di Spoleto ha organizzato due iniziative dedicate alla Shoah.

fonte Ufficio Stampa
Comune di Spoleto


Dopo lo spettacolo ‘Rikordami’, rappresentazione teatrale del Teatro Spazio Fabbrica andata in scena domenica 23 gennaio al Teatro Caio Melisso – Spazio Carla Fendi, la biblioteca comunale “Giosuè Carducci” presenterà l’iniziativa ‘Esposizione: a letteratura sulla Shoah’. Il percorso bibliografico tra classici e novità editoriali sarà disponibile a palazzo Mauri da giovedì 27 gennaio a martedì 15 febbraio secondo gli orari di apertura della biblioteca (lunedì 15-19; martedì e giovedì 9-13 e 15-19; mercoledì e venerdì 9-13).
Il secondo appuntamento è in programma martedì 15 febbraio alle ore 10.30. L’incontro, che si terrà in videoconferenza e coinvolgerà anche gli studenti delle scuole superiori, sarà con il dott. Enzo Fiano, figlio di Nedo Fiano, sopravvissuto ad Auschwitz, dirigente e consulente per l’industria musicale, presidente del Conservatorio “G. Verdi” di Como, autore del libro “Charleston. Storia di una grande famiglia travolta dalla Shoah”.
La Repubblica italiana riconosce il giorno 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, come “Giornata della Memoria”, per ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subito la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio.

Eventi in Umbria

1 Commento

  1. Quest’anno, nel giorno della memoria, si dovrebbero fare i dovuti paragoni fra il regime nazista e quello altrettatnto liberticida ed anticostituzionale del fuhrer Draghi.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*