Abbandono dei rifiuti, quattro nuove apparecchiature per intensificare i controlli

 
Chiama o scrivi in redazione


Abbandono dei rifiuti, quattro nuove apparecchiature per intensificare i controlli

Abbandono dei rifiuti, quattro nuove apparecchiature per intensificare i controlli

Si intensificano i controlli contro i reati ambientali grazie all’utilizzo di speciali apparecchiature elettroniche. Nel corso della seduta del consiglio direttivo dell’AURI, tenutasi ieri, Autorità umbra per rifiuti e idrico e Comune di Spoleto hanno sottoscritto un contratto di comodato d’uso gratuito per l’utilizzo di quattro dispositivi per il controllo contro l’abbandono dei rifiuti.

Le apparecchiature, che registreranno in tempo reale e funzioneranno anche nelle ore notturne, saranno installate in vari luoghi strategici e utilizzate dalla Polizia Municipale per l’individuazione e la sanzione dei trasgressori.

“Si tratta di una misura importante – ha spiegato Alessandro Cretoni, assessore alle partecipate del Comune di Spoleto –nel contrasto ad un fenomeno che l’amministrazione de Augustinis intende perseguire con rigore e fermezza. Visto il perdurare di questi esecrabili comportamenti e di fronte alle sempre più numerose segnalazioni dei cittadini, verrà attivata nell’immediato un’intensa campagna di controllo avvalendoci del Corpo di Polizia Municipale e in sinergia con la VUS”.

“Mi corre l’obbligo di ringraziare l’AURI per questa preziosa collaborazione. Questi strumenti ci aiuteranno – conclude Cretoni – ad arginare e combattere in modo più efficace e puntuale tali illeciti. La questione ambientale è uno dei temi ineludibili da affrontare, una delle priorità di questo esecutivo perché sono in ballo non sono soltanto il decoro, la vivibilità e la qualità della vita ma soprattutto la salute stessa della comunità”.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*