La famosa giornalista e scrittrice Cinzia Tani torna a Spoleto al fianco delle “Toghe in giallo”

 
Chiama o scrivi in redazione


da Anna Rita Cosso
La famosa giornalista e scrittrice Cinzia Tani torna a Spoleto al fianco delle “Toghe in giallo”. Inserito nel calendario degli appuntamenti di Pasqua a Spoleto, domenica 29 marzo 2015 alle ore 17,30 al Complesso monumentale di San Nicolò la compagnia teatrale “Le Toghe in giallo” formata da avvocati e magistrati, porterà in scena Delitto ad Argo, il moderno processo per l’uccisione di Agamennone e Cassandra, da una rilettura del mito dell’Orestea narrato da Eschilo. La compagnia, dal 2005, è specializzata nella teatralizzazione dei processi storici più famosi ed è diretta sapientemente dall’avvocato penalista Luigi Di Majo, proveniente da una famiglia di magistrati con la passione per il teatro: “Il teatro è processo, è azione. Lo scontro delle ragioni fra i diversi personaggi. Il teatro classico greco era, letteralmente, processo, come tutto il grande teatro, da Pirandello a Shakespeare. E la tragedia greca è il simbolo della tesi che sostengo, da sempre, quando penso al teatro: teatro come ricerca della responsabilità”. LA TRAMA Il re di Micene, Agamennone, tornato vittorioso dopo dieci anni dalla guerra contro Troia, è stato ucciso mentre faceva il bagno. Sua figlia Elettra è l’unica testimone oculare. Forti sospetti ricadono sulla regina Clitemnestra e sul cugino del re, Egisto, amante della stessa Clitemnestra. L’antico mito, narrato da Eschilo nella prima tragedia dell’Orestea, si trasforma in un giallo processuale in piena regola. Un giudice, un pubblico ministero e i due avvocati degli accusati ascoltano le deposizioni dei testimoni: Elettra, Oreste, Pilade, Teodoro e il fantasma di Cassandra. Il resto della storia è raccontato dalla voce brillante di Cinzia Tani, anche autrice del testo che con grande capacità ha saputo rendere moderno e brillante. I personaggi sono tutti interpretati da avvocati o magistrati che, con grande ironia, trasferiscono il ruolo che hanno nella realtà sul piano della finzione, o addirittura passano dall’altra parte della sbarra, incarnando le grandi figure del mito. Ingresso: euro 9 (ridotto per studenti: euro 6)

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*