Il Tar boccia ancora De Augustinis “No“ alla seconda sospensiva

 
Chiama o scrivi in redazione


Guerra a Spoleto tra Amministrazione comunale e Fratelli d'Italia

Il Tar boccia ancora De Augustinis “No“ alla seconda sospensiva

Il Tribunale all’ex sindaco «Il ricorso non appare sufficientemente sostenuto dalle argomentazioni»

(Rassegna stampa) Spoleto – Nulla da fare per l’ex sindaco Umberto De Augustinis, il Tar respinge anche la seconda richiesta di sospensiva al commissariamento del Comune di Spoleto e la dottoressa Tiziana Tombesi rimane il commissario straordinario. Il Tribunale amministrativo regionale, in poche parole, ha ribadito quanto già deciso il 26 maggio scorso quando aveva detto “no“ alla prima richiesta di sospensiva, rilevando che non era stato impugnato il decreto del Presidente della Repubblica di scioglimento del Consiglio comunale e relativa nomina del commissario straordinario. A poco è valsa l’integrazione dei legali dell’ex sindaco De Augustinis, Morosino e Taverna, per il tar nel dispositivo scrive che «le censure mosse nell’atto di motivi aggiunti risultano sostanzialmente sovrapponibili a quelle già spiegate nel ricorso introduttivo, essendo la Relazione del Ministro dell’Interno ed il successivo decreto del Presidente della Repubblica censurati per l’omessa considerazione delle asserite pregresse violazioni denunciate con il ricorso introduttivo». Il Tar anche in questo secondo ricorso conferma quanto stabilito lo scorso 25 maggio sull’ipotesi di incompatibilità dei quattro consiglieri comunali dipendenti della Usl 2. Il collegio scrive ancora nel dispositivo che «il ricorso non appare sufficientemente sostenuto dalle argomentazioni» e rileva l’inefficacia delle dimissioni dello stesso ex sindaco. Sull’incompatibilità che renderebbe nullo l’atto di sfiducia del consiglio comunale, anche in considerazione della peculiarità della deliberazione, secondo i giudici «non appaiono apprezzabili le lamentate cause di conflitto di interessi in capo a quattro consiglieri comunali». Ora per l’ex sindaco De Augustinis la situazione si complica perché il Tar ha fissato l’udienza per entrare nel merito del ricorso per il prossimo 26 ottobre, ma per quella data potrebbe già essere stato eletto il nuovo sindaco. De Augustinis, comunque, potrebbe impugnare la richiesta di sospensiva respinta dal Tar dinnanzi al Consiglio di Stato.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*