Ospedale Spoleto, in arrivo due assunzioni per cardiologia

Avviata procedura per acquisto acceleratore lineare

Ospedale Spoleto, in arrivo due assunzioni per cardiologia

Ospedale Spoleto, in arrivo due assunzioni per cardiologia

Ospedale Spoleto – Continuano le interlocuzioni tra la Lega Spoleto e la direzione Usl Umbria 2 sul futuro del San Matteo degli Infermi. “Apprendiamo con soddisfazione che la Direzione generale Asl Umbria 2 abbia risposto positivamente alle nostre sollecitazioni, accelerando un percorso già intrapreso per risolvere le criticità del nosocomio spoletino e rispettando i primi impegni presi.

Puletti e Borgotti

Ci sono aggiornamenti importanti che i cittadini devono conoscere – spiegano Borgotti e Puletti – rispetto ai punti che avevamo portato all’attenzione del Direttore De fino e che ringraziamo per la disponibilità. Per quanto riguarda il reparto di cardiologia, infatti, il Direttore De Fino di concerto con la Regione sta procedendo in maniera rapida a due nuove assunzioni che, in accordo con l’ospedale di Foligno, potrebbero garantire un cardiologo h24. Buone notizie anche per quanto riguarda l’acquisto di un acceleratore lineare, ossia uno strumento di nuova generazione caratterizzato dalla possibilità di produrre raggi X ed elettroni di varie energie, hanno risposto due aziende al bando di gara e a breve si avvierà tutta la procedura necessaria.

Il nuovo acceleratore lineare multienergia, completo di Tac simulatore per Radioterapia, è un’apparecchiatura di ultima generazione per trattamenti radioterapici di alta precisione.

Dal punto di vista tecnologico rappresenterà il fiore all’occhiello del servizio di Radioterapia dell’ospedale di Spoleto. Importanti aggiornamenti anche per il sofisticato microscopio del reparto oculistica, andato precedentemente fuori uso. Si è deciso di prenderne infatti uno a noleggio in attesa della gara per acquistare quello nuovo. In questa maniera si evita che i pazienti spoletini vengano trasferiti a Foligno per interventi di routine.

Passi in avanti importanti verso un obiettivo comune, seppur con difficoltà, ma necessari per il funzionamento dell’ospedale e dell’interesse collettivo, per questo rimaniamo sconcertati dal comunicato stampa della sinistra spoletina. Non è possibile – concludono Borgotti e Puletti assieme al consigliere comunale Lega Paolo Imbriani – ricevere lezioni di come si amministra la sanità da chi lo ha fatto in maniera disastrosa per decenni, gestendola in un’ottica di clientelismo, con risultati a tutti noti e che il centro destra, in Regione è chiamato a risolvere. Nessuno ha la bacchetta magica, ne siamo consapevoli, la strada è ancora lunga ma si sta procedendo con buon senso cercando di risolvere lacune certo non imputabili a questa gestione”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*