Cordoglio per la morte di Tommaso Laureti, storico commerciante di Spoleto

 
Chiama o scrivi in redazione


Cordoglio per la morte di Tommaso Laureti, storico commerciante di Spoleto

Cordoglio per la morte di Tommaso Laureti, storico commerciante di Spoleto

“Accogliamo la scomparsa di Tommaso Laureti con il dispiacere che si prova quando viene a mancare una persona dalle doti umane e professionali degne di ammirazione e di lode”. Con queste parole il sindaco Andrea Sisti ha voluto esprimere il cordoglio dell’amministrazione comunale per la scomparsa di Tommasino, storico commerciante di tessuti di Spoleto.


Fonte: Davide Fabrizi
Ufficio stampa comune di Spoleto


“Parliamo di un uomo dotato di una tempra veramente d’altri tempi, impegnato e concentrato nel realizzare il suo progetto lavorativo, ma allo stesso tempo disponibile con gli altri, loquace e sorridente, apprezzato per la sua capacità di essere in sintonia con le persone, per il piacere mai celato di vivere pienamente la sua città”.

Maestro del lavoro, Tommaso Laureti, detto Tommasino diventa proprietario dello storico negozio di tessuti in piazza del Mercato nel 1945, dopo dieci anni di lavoro come ragazzo di bottega. Un impegno che prosegue nella Spoleto del secondo dopoguerra e poi del boom economico, fino ad aprire nel 1970 il secondo negozio in viale Trento e Trieste, facendolo diventare uno dei punti di riferimento del settore a livello regionale con negozi anche a Terni e Bastia Umbra.

“Perdiamo un altro pezzo di storia della nostra città – ha aggiunto il presidente del Consiglio comunale Marco Trippetti – un uomo e un professionista che ha attraversato il secolo scorso diventando esempio di tenacia, abnegazione, intelligenza e capacità imprenditoriale. La scomparsa di Tommasino Laureti è una notizia che ci rattrista e ci addolora, perché viene a mancare una persona che tutti conoscevamo e a cui in tantissimi ci sentivamo legati per quel suo modo di stare al mondo pieno di lealtà e gentilezza, caparbietà e disponibilità”.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*