Bps, Consiglio Stato, sì a ricorso Spoleto credito-servizi

Inchiesta ex Bps, Antonini rinviato a giudizio insieme ad altri 4

Il Consiglio di Stato, giovedì 26 febbraio, ha accolto il ricorso contro la legittimità del commissariamento della Spoleto credito e servizi, holding un tempo padrona della Bps di Spoleto, presentato da 7 componenti dell’organo di gestione, poi decaduti. Lo si apprende dall’avvocato Manlio Morcella, uno dei legali di questi ultimi, Il Consiglio di Stato ha così accolto la tesi dell’avvocato Federico Tedeschini. I giudici amministrativi hanno ritenuto che non fosse vincolante il parere con il quale la Banca d’Italia aveva proposto al ministero dell’Economia il commissariamento della Credito & Servizi. La proposta doveva essere invece verificata dallo stesso ministero – sempre per il Consiglio di Stato – e oggetto di un’ulteriore e autonoma istruttoria. La Banca popolare di Spoleto è stata nel frattempo rilevata dal Banco Desio. La decisione potrebbe invece avere effetto sulle sanzioni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*