National Trophy 2015, a Mugello Spedale e Filippini in pole position

 
Chiama o scrivi in redazione


National Trophy 2015, a Mugello Spedale e Filippini in pole position
National Trophy 2015, a Mugello Spedale e Filippini in pole position

National Trophy 2015, a Mugello Spedale e Filippini in pole position.
Pioggia battente tutto il giorno al Mugello per le prove ufficiali dell’ultimo round del National Trophy, il campionato organizzato dal Moto Club Spoleto e inserito nel programma del CIV. Delle avverse condizioni meteo hanno risentito tutti i piloti, penalizzati ovviamente, nei responsi cronometrici. Al termine dei doppi turni di prove ufficiali le pole position sono andate al romagnolo Massimiliano Spedale (Yamaha) nella classe 600 e al bresciano Alessandro Filippini (Ducati) nella classe 1000.

Con la pole di oggi, Spedale mette quasi al sicuro il titolo della classe 600, infatti oltre ai venti punti di vantaggio sul suo immediato inseguitore Daigoro Toti (Yamaha), va sottolineato che il capitolino è attardatissimo in griglia, parte infatti fra gli ultimi e per lui sarà difficilissimo puntare alla vittoria, unica possibilità per strappare all’attuale leader della classifica il campionato 2015.

Spedale, che ha realizzato il crono di 2’22.521 nel primo turno, ha preceduto di due secondi e tre decimi la wild card Giovanni Altomonte (Honda) e di oltre quattro secondi Flavio Ferroni (Kawasaki). In seconda fila, con ritardi ancor più pesanti, trovano posto il gardesano Stevis Bressan, il triestino Mitja Emili e il portacolori del moto club Spoleto Stefano Casalotti, tutti in sella alle Yamaha R6. Malissimo anche Mattia Gollini, altro pilota in lotta per il podio finale, che ha concluso con il ventiseiesimo tempo.

Lotta all’ultimo giro per la pole della classe 1000, con protagonista assoluto il quarantenne Alessandro Filippini che negli ultimi tre giri del turno pomeridiano ha abbassato il tempo ad ogni passaggio, fino a fermare il cronometro su 2’15,905. Il bresciano, alla sua prima pole stagionale, ha migliorato di un secondo netto quanto fatto nella mattinata da Andrea Poggi (BMW) il quale non ha potuto difendersi perchè, subito dopo aver realizzato la pole provvisoria, è scivolato, fortunatamente senza conseguenze fisiche, tanto che poi ha preso parte alla gara della Superbike del CIV, ma non al secondo turno del National. Completa la prima fila, a poco più di due secondi dal poleman, l’emiliano Davide Caselli (BMW).

Tutta marcata BMW la seconda fila della griglia con, nell’ordine,: Daniel Sanca, Andrea Di Vora e Alessio Velini.

Alessandro Valia (Ducati), che è già matematicamente campione di questa classe, ha chiuso con l’ottavo tempo a oltre otto secondi da Filippini.

In occasione del round conclusivo del National Trophy 2015, nella mattinata, si è tenuta nella sala stampa dell’autodromo del Mugello la conferenza stampa di presentazione dell’edizione 2016, alla quale hanno preso parte il presidente del Moto Club Spoleto Daniele Cesaretti, organizzatore del Trofeo, e il responsabile del settore velocità della Federazione Motociclistica Italiana Simone Folgori.

Per il prossimo anno non ci saranno variazioni sostanziali al regolamento sportivo del Trofeo, vengono confermate le due classi 600 e 1000 in configurazione Open, con quattro sottoclassifiche riservate agli under 23, Over 35, Lady e Amatori. I pneumatici saranno sempre liberi, anche se per ogni round i piloti potranno disporre al massimo di cinque coperture (sei in occasione delle due gare doppie); chi non rispetterà il regolamento verrà penalizzato con la retrocessione nella griglia.

Il National Trophy si svolgerà sempre all’interno del programma del CIV, le prove saliranno da sei a sette, al momento non disponendo dei calendari 2016 non è possibile sapere quali saranno i doppi round, anche se è confermato che si correrà sempre in autodromi internazionali.

Le iscrizioni al trofeo 2016 sono già aperte, con prelazione per chi ha già disputato il trofeo e le wild card che vi hanno preso parte nella stagione in corso; due i pacchetti previsti, l’ a) che richiede 200 Euro di pre iscrizione più 3.100 di saldo frazionato in sei rate, con esclusione delle prove libere del venerdì. Con il pacchetto b) la cifra sale a 3.300 Euro da saldare all’iscrizione, ma in questo caso sono incluse tutte le prove libere del venerdì. In entrambi le soluzioni sono previsti sconti per i piloti iscritti al Moto Club Spoleto.

Il montepremi finale è di oltre 15.000 Euro in buoni acquisto, più uno scooter 50 cc al primo di ogni classe.

Di rilievo quanto dichiarato da Simone Folgori che ha plaudito alla professionalità degli organizzatori e ha evidenziato come a oggi l’unica certezza in un 2016 particolarmente intenso, è proprio la presenza del National Trophy all’interno del programma del CIV. Il rappresentante della Federazione Motociclistica Italiana ha anche evidenziato l’impegno sportivo del Moto Club Spoleto, presente praticamente in tutte le specialità del motociclismo sia a livello organizzativo che come presenza di piloti tesserati.

Nella circostanza Folgori ha ufficializzato la decisione di Federmoto di assegnare al Moto Club Spoleto l’organizzazione della prova italiana del Campionato Mondiale di Enduro del 2017, anche se la parola finale spetta alla Federazione Motociclistica Internazionale.

Confermata la diretta televisiva delle gare via internet, sul canale Sport Tube TV, ma ci sono ottime probabilità che questa venga estesa anche su emittenti televisive digitali.

Le due classi del National Trophy scenderanno in pista alle ore per l’ultima gara della stagione alle ore 10,35 e 11,20.

Info: www.nationaltrophy.it e-mail: segreteria@nationaltrophy.it

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*