Spoleto, Volontari della Protezione Civile, circa 60 le domande pervenute

 
Chiama o scrivi in redazione


Nuovo avviso "Family Help, pubblicato sul sito del comune di Spoleto

Sono circa 60 le domande pervenute per l’iscrizione al Gruppo Comunale dei volontari della Protezione Civile, dopo la chiusura, avvenuta lo scorso venerdì, dei termini del bando indetto per la ricostituzione del gruppo.
Nei prossimi giorni è atteso un incontro tra i volontari e il Sindaco Fabrizio Cardarelli per definire l’intero impianto organizzativo del gruppo, dopo l’approvazione da parte del Consiglio Comunale, nella seduta del 29 dicembre scorso, del nuovo regolamento.
Al gruppo di esperti-volontari, con compiti finalizzati alla tutela dell’integrità della vita, dei beni, degli insediamenti e dell’ambiente dai danni o dal pericolo di danni da calamità naturali, da catastrofi o da altri eventi calamitosi, possono aderire cittadini che abbiano compiuto il diciottesimo anno di età, siano in possesso dei requisiti fisici e psicofisici e abbiano dimora preferibilmente nel comune stesso, e che saranno impegnati in attività di previsione, soccorso e superamento dell’emergenza nelle aree colpite da eventi calamitosi e nella formazione della materia ad altri volontari, a bambini e ad adulti.
Il Gruppo, impegnato nella tutela dell’ambiente e nella diffusione della cultura della Protezione Civile, avrà anche lo scopo di collaborare con l’Amministrazione Comunale in occasione di manifestazioni, cerimonie, celebrazioni, eventi ritenute dal servizio comunale di Protezione Civile “di impatto locale”.
L’Ufficio comunale di Protezione Civile sta verificando le domande pervenute al fine di organizzare a breve il corso base per volontari di Protezione Civile.
Ai volontari iscritti al gruppo comunale vengono garantiti, entro i limiti delle disponibilità di bilancio esistenti, relativamente al periodo di effettivo impiego che il datore di lavoro è tenuto a consentire, per un periodo non superiore a trenta giorni continuativi e fino a novanta giorni nell’anno sia il mantenimento del posto di lavoro pubblico o privato, il mantenimento del trattamento economico e previdenziale da parte del datore di lavoro pubblico o privato e una copertura assicurativa.
Il prossimo mese di ottobre, a seguito di apposito avviso pubblico, saranno riaperte le iscrizioni per consentire la compensazione delle eventuali uscite dal gruppo o per il non raggiungimento del numero nel settore specifico.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*