Terna libererà il centro abitato di Spoleto dalle vecchie infrastrutture elettriche

 
Chiama o scrivi in redazione


Terna libererà il centro abitato di Spoleto dalle vecchie infrastrutture

Terna libererà il centro abitato di Spoleto dalle vecchie infrastrutture elettriche

Terna libererà il centro abitato di Spoleto dalle vecchie infrastrutture elettriche grazie alla realizzazione della variante 150 kV Villavalle – Spoleto e oggi pubblica l’avviso relativo alle particelle dei fondi interessati dagli interventi.

Il progetto, approvato dal Ministero dello Sviluppo Economico con il Ministero dell’Ambiente, oltre a rendere più efficiente il sistema elettrico locale, porterà importanti benefici ambientali grazie alla demolizione di circa 3,5 km di linee obsolete che attualmente passano sopra il centro abitato di Spoleto, in prossimità dell’ospedale, e 19 tralicci, restituendo così circa 10 ettari di territorio liberato dall’impatto delle infrastrutture elettriche in un’area di grande pregio paesaggistico.

L’intervento, per il quale è previsto un investimento di circa 1,5 milioni di euro, prevede in particolare la delocalizzazione dell’elettrodotto per un tratto di oltre 6 km fino all’ingresso nella Cabina di Spoleto, realizzando una nuova linea, sia in aereo che in cavo interrato, che andrà a sostituire integralmente l’attuale elettrodotto ormai vetusto.

Il progetto della variante è anche il frutto di una proficua attività concertativa che ha visto la stipula di un Accordo Programmatico con la Regione Umbria, coerente con le istanze formulate dall’Amministrazione comunale di Spoleto.

I proprietari delle particelle interessate dagli interventi nel Comune di Spoleto, come evidenziato nell’avviso, possono prendere visione del progetto o presentare osservazioni scritte presso Terna Rete Italia.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*