Gli eventi di Spazio Collicola dal 30 luglio al 22 agosto

 
Chiama o scrivi in redazione


Gli eventi di Spazio Collicola dal 30 luglio al 22 agosto. Cinema protagonista nei nove appuntamenti in programma

Gli eventi di Spazio Collicola dal 30 luglio al 22 agosto

Nove eventi speciali a Spazio Collicola. Si arricchisce di nuovi appuntamenti culturali il cartellone estivo di Spoleto, proponendo dal 30 luglio al 22 agosto un calendario di proiezioni in prima nazionale e incontri nel cortile interno del settecentesco Palazzo Collicola.

Si inizia venerdì 30 luglio alle ore 21.30 con la proiezione del film di Kaouther Ben Hania “The man how sold his skin”, prima di tre anteprime nazionali presentate alla 77ª Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.

Le altre due pellicole in concorso a Venezia che verranno proiettate a Spazio Collicola sono “Nowhere Special” di Uberto Pasolini (domenica 1 agosto, ore 21.30) e “Quo vadis, Aida?” di Jasmila Zbanic (martedì 10 agosto, ore 21.30), candidato all’oscar 2021 come miglior film straniero.

Due gli appuntamenti in programma per VISIONI D’AUTORE. Dopo i primi due incontri con i registi Nicolangelo Gelormini per il film “Fortuna” e Francesco Fei per “Mi chiedo quando ti mancherò”, si prosegue sabato 21 agosto con l’incontro che vedrà protagonisti Antonio Rezza e Flavia Mastrella per la presentazione del film “Samp”.

LEGGI ANCHE – “Omaggio all’Umbria”, due eventi a Spoleto nello Spazio Collicola

A due anni dalla consacrazione come Leoni d’oro alla carriera per il Teatro 2018, Antonio Rezza e Flavia Mastrella tornano a Venezia nel 2020 con la loro produzione cinematografica Samp, selezionata fra gli eventi speciali delle Giornate degli Autori, nell’ambito della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica.

Domenica 22 agosto si terrà invece l’incontro con Leonardo Guerra Seragnoli in occasione della presentazione del film “Gli indifferenti”, liberamente ispirato al romanzo omonimo di Alberto Moravia. Nel cast: Valeria Bruni Tedeschi, Giovanna Mezzogiorno, Edoardo Pesce, Blu Yoshimi.

Due anche gli eventi in calendario per LIBRO D’INGRESSO 2021. Sabato 7 agosto Francesco Bolo Rossini Legge Tintura Di Iodio. Novelle Cliniche di Luis Gabriel Santiago, con il montaggio audio video di Massimo Balducci, mentre venerdì 20 agosto sarà la volta di “Il paese di nessun posto”, racconti degli alunni delle seconde classi della Scuola Primaria “Le Corone” tempo pieno del II Circolo Didattico di Spoleto. Viaggi di fantasia e geografie immaginarie con Loretta Bonamente e Mauro Silvestrini, video e fotografia di Massimo Balducci per la regia di Luis Gabriel Santiago.

Domenica 8 e lunedì 9 agosto spazio all’ambiente con il progetto EDUCARE INSIEME NELLA NATURA e la proiezione di lungometraggi a tema ambientale dedicati agli spettatori più giovani (ingresso gratuito9. All’interno del progetto “Educare insieme nella natura”.

Primo appuntamento domenica 8 agosto con ENEIDE LETTA E DIPINTA interpretata da Elsa Agalbato, Francesco Biscione e Alberto Di Stasio. La sera dell’8 agosto sarà eccezionalmente possibile visitare, al piano terra di Palazzo Collicola, la mostra Stefano Di Stasio, Astanze, al cui interno verrà presentato al pubblico il monumentale dipinto Enea Eterno del 2011, a completamento del percorso espositivo della mostra personale e che diventerà, proiettato sulla scena di Spazio Collicola, il tema principale di una serata di letture tratte dall’Eneide di Virgilio, nella traduzione di Cesare Vivaldi e nell’adattamento di Elsa Agalbato, da un’idea di Fabio Sargentini. Oltre alla stessa Agalbato, si alterneranno sul palcoscenico, per circa 90 minuti, gli attori Francesco Biscione e Alberto Di Stasio, in un’avvincente lettura tratta dai canti II, III, IV, XII del celebre poema virgiliano.

Lunedì 9 agosto è in programma la presentazione del film “Looking for Steve Paxton” con la regista Fabiana Sargentini.

Chi è Steve Paxton? Un precursore, un danzatore, un eremita. Un uomo che ha studiato le leggi del corpo e le ha applicate nel mondo. Nel giugno 2014 ha ricevuto il Leone d’oro alla carriera alla Biennale Danza di Venezia. La regista è tornata ad incontrarlo dopo più di trent’anni che non lo vedeva, quando Paxton venne in Italia più volte (tra il 1969 e il 1978), invitato da suo padre Fabio Sargentini nello spazio del garage de L’Attico. Preziosi materiali dell’archivio della galleria dialogano con il presente.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*