Rigenerazione urbana: al via lunedì 19 giugno i lavori ad Azzano

Rigenerazione urbana: al via lunedì 19 giugno i lavori ad Azzano

Inizieranno lunedì 19 giugno i lavori di rigenerazione urbana nel borgo di Azzano, a cui seguiranno, nel corso dei prossimi mesi, anche quelli relativi a Bazzano e Poreta. Finanziati per circa un milione di euro attraverso il Piano Nazionale Complementare (PNC), dedicato ai territori colpiti dal sisma nel 2016, gli interventi riguarderanno gli spazi pubblici aperti nella zona nord-est del territorio spoletino.

In generale i tre progetti puntano alla riconfigurazione e alla valorizzazione di alcune aree dei borghi, con un’attenzione particolare agli aspetti di sostenibilità sociale e ambientale. L’intervento nel borgo di Azzano interesserà l’area esterna a ridosso dell’ex scuola fino allo spazio antistante la Chiesa dei SS Lorenzo e Caterina, compresi i vicoli interni e parte della viabilità.

Il progetto prevede la realizzazione di uno spazio filtro tra la strada principale e il centro abitato. Per i vicoli e la piazza è stata scelta una pavimentazione scura (pietra in basalto), mentre per dare risalto alla Chiesa verrà realizzata una piazza (rialzata rispetto alla strada di 15 cm e pavimentata con lastre in pietra di Izzalini), che circonderà la facciata principale e le due laterali. Il secondo spazio sarà la zona pedonale che collegherà, sia visivamente che funzionalmente, la chiesa con il nuovo marciapiede davanti all’ex scuola.

A Bazzano l’intervento consentirà di rifare il manto stradale nel tratto compreso tra la Chiesa di S. Andrea e l’ingresso al paese (masselli autobloccanti in calcestruzzo vibrato con doppio strato di basalto), mentre per quanto riguarda lo spazio antistante la Chiesa, il progetto prevede due diverse pavimentazioni sempre in pietra di Izzalini, materiale con cui verrà riqualificato anche il marciapiede che collega la piazza all’area di fronte al fontanile. Nell’area di fronte all’ingresso del paese la pavimentazione, realizzata alla stessa quota della strada per permettere alle auto di accedere ai garage, sarà invece in acciottolato di Izzalini.

L’ultimo intervento in ordine di tempo verrà effettuato a Poreta. Anche qui verrà rifatto il manto stradale sia nel tratto parallelo alla Chiesa di Santa Maria della Misericordia, sia in quello di fronte, utilizzando dei masselli autobloccanti in cemento con finitura in doppio strato di basalto. Per quanto riguarda i marciapiedi verranno utilizzati due tipi pavimentazioni: in calcestruzzo architettonico in pasta e con lastre pietra di Izzalini.

I tre interventi, il cui importo complessivo è di € 954.787,50, verranno eseguiti dalla ditta Esseti srl Sistemi e tecnologie, che avrà un anno di tempo per ultimare i lavori.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*