Autismo, a Spoleto Chiesa e Monastero di San Ponziano illuminati di blu

 
Chiama o scrivi in redazione


La Giornata Mondiale dell’Autismo 2015, voluta dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, serve ad aprire un varco nel silenzio che attorno a questo disturbo solitamente regna. Numerosi gli eventi in tutto il mondo, con i monumenti che vengono illuminati di blu, il colore dell’autismo, colore della conoscenza e della sicurezza.

Il Comune di Spoleto ha deciso di dare il proprio contributo aderendo all’appello ‘Light it up blue’ (“Illuminalo di blu”) che Autism Speaks, la più grande organizzazione mondiale per la ricerca scientifica sull’autismo, ha lanciato due anni fa per sensibilizzare l’opinione pubblica attraverso lo slogan “Non chiudere la porta alla conoscenza, accendi una luce blu”.

A testimoniare la sensibilità della Città rispetto alla problematica dell’autismo, questa notte la Chiesa e il Monastero di San Ponziano verranno illuminati di blu.

I dati relativi alla sindrome sono allarmanti (l’Autismo è una patologia psichica che, solo in Italia, coinvolge circa 550.000 persone e in Europa 5 milioni) ed è questo un modo per sensibilizzare gli Stati ad occuparsi di più di questa vera e propria emergenza.

L’autismo, chiamato originariamente Sindrome di Kanner, è considerato dalla comunità scientifica internazionale un disturbo neuro-psichiatrico che interessa la funzione cerebrale; la persona affetta da tale patologia esibisce un comportamento tipico caratterizzato da una marcata diminuzione dell’integrazione socio-relazionale e della comunicazione con gli altri ed un parallelo ritiro interiore. Attualmente risultano ancora sconosciute le cause di tale manifestazione, divise tra cause neurobiologiche costituzionali e psicoambientali acquisite (fonte Wikipedia).

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*